Cronaca

"Urla, minacce e percosse ai piccini dell'asilo": ai domiciliari insegnante 46enne

L'agrigentina, ritenuta responsabile di maltrattamenti verso fanciulli, prestava servizio in una scuola dell’infanzia di Villafrati. La denuncia è partita dalla mamma di una bambina di 3 anni 

Urla, minacce e percosse nei confronti degli alunni, tutti di età inferiore ai 4 anni. E' con l'accusa di maltrattamenti verso fanciulli che un'insegnante agrigentina di 46 anni è stata arrestata e posta ai domiciliari. I carabinieri della compagnia di Misilmeri, su delega della Procura della Repubblica presso il tribunale di Termini Imerese, hanno eseguito ieri l'ordinanza di applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari emessa dal gip. Ordinanza a carico di una 46enne della provincia di Agrigento, insegnante in una scuola dell'infanzia di Villafrati, nel Palermitano.

Le indagini, avviate dalla stazione dell'Arma di Villafrati con il coordinamento della Procura di Termini Imerese, sono partite dopo la denuncia dalla madre di un'alunna di tre anni, accortasi di cambio di comportamento da parte della piccina, un atteggiamento che ha lasciato intravedere un malessere causato, verosimilmente, dalla frequentazione scolastica.

I successivi accertamenti hanno messo in luce la condotta sistematica dell'insegnante, consistente - stando all'accusa dei militari dell'Arma e della Procura - in reiterati atti di violenza psicologica e fisica, urla, minacce e percosse nei confronti degli alunni, tutti di età inferiore ai 4 anni.

Il quadro indiziario delineatosi a carico dell'insegnante, nonché l'abitualità della condotta contestata, hanno consentito al gip di Termini Imerese di applicare la misura cautelare degli arresti domiciliari nei confronti della 46enne.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Urla, minacce e percosse ai piccini dell'asilo": ai domiciliari insegnante 46enne

AgrigentoNotizie è in caricamento