Uova di Pasqua Ail, al via la campagna di raccolta fondi

Nei giorni 4, 5 e 6 aprile, in diverse piazze e luoghi di tutta la provincia, sarà possibile acquistare le uova di Pasqua Ail, al prezzo di 12 euro, le sorprese saranno costituite da un gioiello artigianale in argento

uova ail

È stata lanciata anche in provincia di Agrigento la manifestazione nazionale “Uova di Pasqua Ail”, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica. 

Nei giorni 4, 5 e 6 aprile, in diverse piazze e luoghi di tutta la provincia, sarà possibile acquistare le uova di Pasqua Ail, al prezzo di 12 euro. Le sorprese saranno costituite da un gioiello artigianale in argento 1000. 

Ma sin da subito, e fino a Pasqua, sarà possibile prenotare e acquistare le uova, telefonando ai numeri 0922-30159 e 335-219099, oppure rivolgendosi ai volontari Ail, chiedendo anche la consegna gratuita a domicilio.

Questo l’elenco delle piazze e dei luoghi dove troverete le uova Ail:
Agrigento: (piazza Cavour, Porta di Ponte, Parrocchia Sacro Cuore di Gesù, quadrivio Spinasanta, San Leone (via Nilo, 5)
Aragona: via Roma, 23
Palma Montechiaro: via Roma, 105
Naro: via B.B. Riolo, 24
Raffadali: via Rosario, 32, piazza Progresso, via Nazionale
Ravanusa: via D’Azeglio, 13
Realmonte: via Della Libertà, 5
Ribera: in tutte le parrocchie, via Regione Siciliana, 61
San Giovanni Gemini: piazza Largo Nazareno, Fiera della Montagna, negozio Non solo Bimbo     
Santa Elisabetta: corso Umberto I, 48
Sant’Angelo Muxaro: comune di Sant’Angelo Muxaro
Santo Stefano Quisquina: piazza Chiesa Madre ? via Nazionale Sud, 4/A
Siculiana: via Stefano Catanzaro, 54
E in tutte le agenzie Unicredit – Banco di Sicilia della provincia di Agrigento.

La vostra solidarietà vale moltissimo

-  Finanzia la ricerca;
- sostiene tutti i servizi di assistenza socio sanitaria gratuiti;
- sostiene le visite gratuite ematologiche e onco-ematologiche e le consulenze gratuite radioterapiche e oncologiche;
- contribuisce alla realizzazione del presidio ematologico per evitare agli ammalati e alle loro famiglie i disagi che oggi affrontano.

“L’Ail – ricorda il presidente della sezione provinciale agrigentina, la dottoressa M. Anna Bonsignore – è stata la prima associazione ad avvicinare i cittadini nelle piazze con le manifestazioni Stelle di Natale e Uova di Pasqua. Va dunque riconosciuto all’Ail il merito di aver contribuito alla creazione di una 'coscienza sociale' nei cittadini e di aver partecipato alla costruzione dell’attuale 'Terzo settore'. Perciò – continua la Bonsignorericordo a tutti di stare attenti ai furbi, poiché molti tentano di vendere uova senza il logo Ail, il cui ricavato non ha nessun fine nobile. L’Ail, invece, ha aderito alla Carta della Donazione il primo codice di autoregolamentazione per la raccolta e l’utilizzo dei fondi nel No Profit e l’Istituto nazionale della donazione conferma che l’Ail sottoposta a un monitoraggio periodico e rigoroso, opera secondo i principi di trasparenza, efficacia ed efficienza, sanciti dalla Carta stessa. Inoltre, ogni centesimo di euro 'rubato' all’Ail, rappresenta un furto alla nostra salute, alla ricerca, ai tanti progetti dell’Ail, ma anche alla speranza di tanti malati di guarire o, quantomeno, di migliorare la qualità di vita. Sono innumerevoli – prosegue ancora la dottoressa Bonsignore - le attività che l’Ail svolge e il contributo di tutti servirà anche alla costruzione di un presidio ematologico nel nostro territorio. Un presidio di qualità andrà a vantaggio di tutti: sani e ammalati, che a oggi lamentano proprio la mancanza di questo centro e nel quale tutti riponiamo le nostre speranze. Non è un paese civile – conclude la Bonsignorequello che non consente di avere una sanità uguale per tutti. La provincia di Agrigento, se vuole fare dei passi avanti, deve puntare su un piano che preveda una realtà territoriale eccellente in grado di garantire i migliori standard diagnostici e terapeutici, a quanti vivono la malattia e a coloro che si ammaleranno, avvalendosi di professionisti altamente qualificati. Apri un uovo dell'Ail, si schiuderà un mondo di solidarietà".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Statale 189, l'auto finisce fuori strada e si ribalta: muore un ventiquattrenne

  • Perde il controllo dell'auto mentre torna a casa: muore 23enne dopo un incidente

  • Si taglia una gamba e muore dissanguato: tragedia a Palma di Montechiaro

  • Tragedia a San Leone: muore un turista svizzero di 35 anni

  • Incidente alla rotatoria Giunone: è morto un trentacinquenne

  • L'incidente che ha ucciso Angelo, Racalmuto è sotto choc: annullati tutti gli eventi del week end

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento