rotate-mobile
Domenica, 29 Maggio 2022
Guerra Ucraina

Un solo uomo sul pullman "Favara for Ukraine", Nicol: "Volevo combattere, in fuga per amore di mia figlia"

Il sessantacinquenne, assieme ai familiari che arriveranno da Genova, andrà a vivere in un appartamento del Villaggio Mosè

C'è un unico uomo, Nicol di 65 anni che è scappato da Kiev, sul pullman della missione umanitaria "Favara for Ukraine" che è arrivato ad Enna. Un ex elettricista ed idraulico che, dal momento dell'imbarco dei profughi a Lublino e per oltre 24 ore, è rimasto in silenzio e spesso si è commosso. "Volevo andare a combattere, ma ho 65 anni e non mi hanno voluto - spiega ad AgrigentoNotizie - . I cittadini vengono arruolati fino a 60 anni. Mia moglie è morta, per un tumore, nel 2017, ho due figlie: una vive in Repubblica Ceca, l'altra invece è scappata per l'Italia. Ad aiutare Irina, l'ex marito che è di Verona e adesso, lei e mio nipote, sono a Genova da dove si imbarcheranno stasera per Palermo e da dove raggiungeranno Agrigento. Volevo restare a Kiev, ma mia figlia Irina ha insistito tanto affinché venissi in Italia e mi mettessi in salvo".

"Miracolo" di "Favara for Ukraine": trovato lavoro ad una infermiera in fuga dalla guerra

Nicol, la figlia e il nipote, andranno a vivere in un appartamento del quartiere agrigentino Villaggio Mosè, trovato dalla famiglia di Carla Bartoli: la sedicenne di Favara che ha fatto la raccolta fondi per portare in salvo donne e bambini in fuga dalla guerra. 

"Favara for Ukraine": sul bus anche un cadetto militare minorenne, Asp convoca tutti per tampone antiCovid

"Favara for Ukraine", il viaggio arriva a destinazione

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un solo uomo sul pullman "Favara for Ukraine", Nicol: "Volevo combattere, in fuga per amore di mia figlia"

AgrigentoNotizie è in caricamento