menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto ARCHIVIO)

(foto ARCHIVIO)

Nuovo stop al conferimento dell'umido: saranno giorni di disagi per i cittadini

Il Comune, attraverso il sindaco, ha vietato il conferimento della frazione compostabile per problemi con l'impianto gestito dalla Raco

Torna il divieto di conferimento del rifiuto umido e, questa volta, è a tempo indeterminato. Per l’ennesima volta nella città dell’agnello pasquale dal Comune arriva l’ordine per i cittadini di non produrre frazione compostabile, anche questa volta per problemi di impianti.

Nell’ordinanza firmata dal sindaco Anna Alba, infatti, si legge: “la Seap ha comunicato che l’impianto Raco sospende il conferimento del rifiuto organico, pertanto non è possibile conferire presso la stazione di trasferenza di Lercara Friddi. In assenza di alternative all’impianto di cui sopra la Ditta non può eseguire il servizio di raccolta”. Il nuovo calendario, come già fatto in passato (nove volte nell’anno, ad oggi) prevederà quindi: lunedì, secco residuo; martedì, plastica e metalli; mercoledì, secco residuo; giovedì: vetro; venerdì: carta e cartone; sabato: secco residuo.

Anche questa volta il Comune pone assoluto divieto di conferire rifiuti umidi e persino di produrli, tanto che nell’atto firmato dal sindaco si “ordina a tutta la cittadinanza la sospensione immediata dei rifiuti frazione organica”, dando comunque incarico alla Municipale “di fare osservare dette disposizione”. Verbali per la presenza di umido nel secco residuo, in realtà, non ne sono mai stati elevati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento