rotate-mobile
Sabato, 4 Febbraio 2023
Cronaca

Umberto Postiglione guiderà l'Agenzia dei beni confiscati alla mafia

Lo ha deciso il Consiglio dei ministri, che ha decretato la nomina dell'ex prefetto di Agrigento su proposta del ministro dell'Interno, Angelino Alfano

L'ex prefetto di Agrigento, Umberto Postiglione, è il nuovo capo dell'Agenzia Nazionale per l'amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata. Lo ha deciso il Consiglio dei ministri, che ha decretato la nomina di Postiglione su proposta del ministro dell'Interno, Angelino Alfano.

"Non ho le forze", aveva ammesso lo scorso settembre il direttore dell'Agenzia, Giuseppe Caruso, segnalando la "paralisi" di un'autorità che, invece, è chiamata a gestire i patrimoni confiscati alle mafie: gli ultimi dati parlano di oltre 11mila immobili e oltre 1770 aziende.

Così il Governo, proprio nel senso di una revisione dell'ente, ha nominato l'ex prefetto di Agrigento, ma anche ex prefetto di Palermo ed ex commissario straordinario della Provincia di Roma, a capo dell'Agenzia. Umberto Postiglione andrà a guidare un ente che "finora ha funzionato malissimo", come ha spiegato Raffaele Cantone, presidente dell'Autorità anticorruzione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Umberto Postiglione guiderà l'Agenzia dei beni confiscati alla mafia

AgrigentoNotizie è in caricamento