Dopo l'aggressione ecco la videosorveglianza, l'ufficio invalidi sarà controllato

L'Asp ha affidato i lavori urgenti ad una ditta esterna, il costo si aggira intorno ai 14mila euro

L’ufficio invalidi civili sarà controllato. L’iniziativa arriva direttamente dall’Asp. Infatti, sono stati già avviati i lavori per l’installazione dell’impianto di video sorveglianza. Secondo quanto fa sapere l’edizione odierna del quotidiano La Sicilia, l’atto giunge dopo l’aggressione, avvenuta nell’aprile 2018, ai danni di un dipendente dell’ufficio, rimasto in prognosi riservata sulla vita per diversi giorni. Il direttore del distretto, Giuseppe Amico, all’indomani del fattaccio chiese più sicurezza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“A margine della richiesta – scrive Amico – il direttore sanitario aveva apposto parere favorevole autorizzando l’installazione del sistema. A luglio 2018 è stato sollecitato il servizio tecnico e un mese dopo il direttore di tale Servizio ha comunicato che era stato dato incarico alla ditta Fastweb per le attività inerenti all’installazione del sistema nei presidi sanitari e negli uffici amministrativi aziendali. Da notizie assunte per le vie brevi – fa sapere  Amico a La Sicilia –sembra che l’ufficio Invalidi civili, dove è avvenuta l’aggressione e dove si presentano spesso soggetti alquanto agitati per il mancato riconoscimento del giudizio medico-legale desiderato, non risulta nell’elenco delle strutture aziendali interessate dall’installazione del sistema di videosorveglianza”. Il costo complessivo dei lavori urgenti si aggira intorno ai 14mila e 548 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nave "madre" abbandona barca a pochi metri dall'arenile: è maxi sbarco a Palma

  • Paga una piega ai capelli 150 euro, la parrucchiera: "Non ha voluto resto, mi sono commossa"

  • "Feroce" rissa davanti ad un ufficio postale, la Mobile evita il peggio: tre denunciati

  • Muore al "San Giovanni di Dio", espianto degli organi su una 29enne

  • Amazon a braccia aperte, l'agrigentina Valeria Castronovo: "Ho cambiato vita a 32 anni"

  • Grigliata notturna fra amici e assembramenti: 10 sanzioni

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento