rotate-mobile
Degrado / Centro città / Via Atenea

Forse ubriaco si accascia a terra a Porta di Ponte e poi si rifiuta di andare in ospedale: parapiglia in pieno centro

L'uomo, un sessantenne, sarebbe apparso in stato confusionale. Chiamati i soccorsi si sarebbe però inizialmente opposto alla possibilità del ricovero

Si è accasciato al suolo in pieno pomeriggio e nel cuore del "salotto cittadino", ma quando arrivano i soccorsi chiamati da chi ha temuto avesse avuto un malore rifiuta di farsi ricoverare e sfugge anche ai carabinieri.

Al centro della vicenda, un sessantenne agrigentino in evidente stato di ubriachezza, I fatti si sono svolti oggi pomeriggio e in pochi minuti è stato un vero e proprio parapiglia. Alla vista dei soccorritori, l’uomo che non voleva recarsi in ospedale, ha iniziato ad inveire contro gli operatori sanitari. Dopo poco, in un momento di apparente lucidità, si è alzato e barcollando, ha provato anche a cercare rifugio nel palazzo della Prefettura.

A quel punto si è reso necessario l’intervento dei carabinieri che, con non poca fatica, lo hanno convinto ad andare in ospedale per farsi visitare. Tutto davanti agli occhi di tanti cittadini e numerosi turisti che stavano affollando via Atenea per una passeggiata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Forse ubriaco si accascia a terra a Porta di Ponte e poi si rifiuta di andare in ospedale: parapiglia in pieno centro

AgrigentoNotizie è in caricamento