Senza cintura, col cellulare in mano e ubriachi: 231 multe agli indisciplinati

La polizia Stradale ha pizzicato anche 13 automobilisti col piede pesante, 8 mezzi senza alcuna copertura assicurativa e 12 senza revisione. Effettuati ben 71 soccorsi ed elevate 14 contravvenzioni agli autobus: la maggior parte per inefficienza del veicolo  

Le pattuglie della polizia Stradale

Con il telefonino attaccato all'orecchio o per le mani, senza cintura allacciata e alla guida di mezzi non revisionati e non assicurati e magari pure con il piede pesante. Non sono, inoltre, mancati gli ubriachi. I controlli della polizia Stradale di Agrigento, durante le festivitià natalizie, ha confermato quanto gli automobilisti agrigentini - giovani e non soltanto - siano poco attenti alla guida e poco rispettosi delle norme del codice della strada. Sette le patenti ritirate d'un soffio e 16 invece le carte di circolazione. Ben 231 le infrazioni contestate che hanno portato anche alla decurtazione di un totale di 464 punti. Ma i poliziotti della Stradale, che è coordinata dal vice questore aggiunto Andrea Morreale, hanno realizzato anche 71 soccorsi di automobilisti in difficoltà. 

Nuovo codice della strada, è ora di accelerare: "Patente sospesa per chi usa cellulare"

Le 108 pattuglie, dislocate lungo le principali strade Agrigentine, hanno scovato 5 automobilisti che utilizzavano il cellulare mentre erano al volante; 54 che viaggiavano senza aver allacciato la cintura di sicurezza e 13 che procedevano ad elevata velocità. Otto i mezzi pizzicati mentre erano in circolazione senza alcuna copertura assicurativa e 12 quelli che invece erano senza revisione. 

Particolare attenzione è stata rivolta anche al trasporto delle persone. Sono stati, infatti, controllati 25 autobus e 14 sono state le contravvenzioni - per varie irregolarità - elevate. In particolar modo, i poliziotti della Stradale hanno contestato inefficienze del veicolo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Su 693 conducenti controllati con precursore ed etilometro, 5 automobilisti sono stati denunciati, in stato di libertà, alla Procura della Repubblica per guida in stato d'ebbrezza. Si tratta di un trentenne di Canicattì, I. P., trovato con un valore di 1,61g/l e di un trentunenne sempre di Canicattì, C. L., con un valore di 0,87 g/l. Entrambi sono stati controllati lungo la statale 640, la Agrigento-Caltanissetta. Deferiti anche un ventunenne di Agrigento, C. T., trovato - in un controllo a San Leone - con un tasso di 1,03 g/l; una ventiduenne di Licata, C. P., che era alla guida - lungo la statale 115 - con un valore di 1,31 g/l e di un 52enne residente a Sciacca, F. C., trovato con un valore altissimo: 2,78 g/l. Anche quest'ultimo è stato controllato lungo la statale 115.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Vendesi villa da sogno", casa Modugno a Lampedusa potrà essere acquistata

  • I contagi da Covid-19 continuano ad aumentare, firmata l'ordinanza: ecco tutti i nuovi divieti

  • Boom di contagi da Covid-19 ad Aragona, i genitori: "Prima la salute dei nostri figli, scuole chiuse subito"

  • A 214 km orari sulla statale 640, raffica di multe per l'elevata velocità e per uso del cellulare

  • Emergenza Covid-19: diagnosticati 7 nuovi contagi ad Aragona che è a 16 casi: positivi anche ad Agrigento e Sciacca

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona e tamponi positivi anche a Licata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento