rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Cronaca

Ubriachi al volante, pizzicati altri quattro: è ormai "strage" di patenti di guida e di denunce

Due sono stati trovati con un tasso superiore allo 0,8 g/l e sono stati pertanto deferiti alla Procura della Repubblica. Altri due sono stati invece sanzionati amministrativamente

E’ ormai “strage” di patenti. Anche nella notte fra martedì e ieri, primo giorno delle festività natalizie, i carabinieri sono riusciti ad intercettare e bloccare altri quattro automobilisti – tutti di Favara - che si erano messi alla guida dopo aver esagerato con l’alcol. I controlli, per arginare il dilagante fenomeno della guida in stato d’ebbrezza e prevenire eventuali incidenti stradali, sono stati effettuati lungo la statale 115, all’altezza della Mosella. Quattro, complessivamente, gli ubriachi inchiodati dall’etilometro. Due sono stati trovati con un tasso superiore allo 0,8 g/l e sono stati pertanto denunciati, in stato di libertà, alla Procura della Repubblica. Altri due sono stati invece sanzionati amministrativamente. Tutti, intercettati mentre stavano prendendo la strada per rientrare a Favara, hanno perso temporaneamente la patente di guida.

Dei controlli, durante la notte fra martedì e ieri, si sono occupati i carabinieri del nucleo Operativo e Radiomobile della compagnia di Agrigento e quelli della tenenza di Favara. Proprio i militari del Norm, neanche una settimana fa, avevano denunciato – per guida in stato d’ebbrezza – un agrigentino che era stato protagonista di un incidente stradale all’ingresso di Raffadali: in via Porta Palermo. E sempre per lo stesso motivo – con la sanzione accessoria dell’immediato ritiro della patente di guida – era finito nei guai un empedoclino trovato ubriaco fradicio al volante di un’autovettura in via Unità d’Italia, ad Agrigento. Non passa ormai notte senza che i carabinieri del nucleo Operativo e Radiomobile della compagnia di Agrigento non pizzichino ubriachi e non ritirino patenti di guida. Un paio di week end prima invece, nel giro di poche ore, erano stati 6 gli automobilisti trovati ubriachi mentre erano al volante. In quel caso, i controlli vennero effettuati in pieno centro di Agrigento, fra piazza Marconi e Bonamorone. Durante quella raffica di controlli, un agrigentino trentaseienne scattò una foto dei carabinieri la postò su Facebook, insultando i militari dell’Arma. Nei giorni successivi venne identificato e denunciato per l'ipotesi di reato di vilipendio alle istituzioni e alle forze armate. Stessa sorte toccò anche ad un altro agrigentino – un disoccupato di 37 anni - che, proprio a quel post, aveva commentato con lo stesso tenore, ripostato quel post offensivo e riscuotendo pure lui diversi like. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ubriachi al volante, pizzicati altri quattro: è ormai "strage" di patenti di guida e di denunce

AgrigentoNotizie è in caricamento