rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Cronaca

Ubriachi contromano e al volante di auto sequestrata, quattro denunciati

La polizia Stradale, durante il week end, ha schierato le proprie pattuglie per controlli preventivi e repressivi e per cercare di evitare il materializzarsi del fenomeno delle “stragi del sabato sera” 

Uno – un ventiquattrenne di Agrigento – è stato “pizzicato” mentre, alla guida della sua Volkswagen Polo, aveva imboccato contromano la bretella stradale che dalla statale 189 porta sulla 122 per Raffadali. Un altro – un muratore quarantaduenne – è stato fermato e controllato lungo il viale Leonardo Sciascia, al Villaggio Mosè, ed è trovato non soltanto alla guida di un’autovettura che risultava essere posta sotto sequestro, ma un mezzo che privo di polizza assicurativa.

Si schianta contro il guard rail, ubriaca denunciata 

Sono stati complessivamente quattro gli automobilisti, fra i quali una donna, che sono stati denunciati, in stato di libertà, alla Procura per guida in stato di ebbrezza. La polizia Stradale di Agrigento, coordinata dal vice questore aggiunto Andrea Morreale, durante il week end, ha schierato le proprie pattuglie – comprese quelle del distaccamento di Canicattì – sulla città dei Templi. Sono stati realizzati controlli, ai fini preventivi e repressivi, per cercare di evitare il materializzarsi del fenomeno delle “stragi del sabato sera”. 

E’ stato denunciato un operaio ventisettenne di Agrigento che, si era messo al volante della sua Citroen, nonostante avesse bevuto qualche bicchierino di troppo. E’ stato bloccato, praticamente appena in tempo, il ventiquattrenne che, alla guida della Polo, aveva sbagliato ad imboccare la bretella stradale della statale 122. Bretella che ha, appunto, imboccato contromano. A bloccarlo, mentre una pattuglia stava rilevando l’incidente verificatosi all’altezza di contrada San Giusippuzzu, è stata la pattuglia del distaccamento di Canicattì. Al ventiquattrenne è stata anche elevata una contravvenzione da 163 euro e 4 punti sono stati sottratti dalla sua patente di guida. Oltre, appunto, alla denuncia penale per l’ipotesi di guida in stato di ebbrezza.

Nel frattempo, al Villaggio Mosè, un’altra pattuglia della Stradale ha fermato e controllato una Fiat Panda che, in realtà, risultato essere sotto sequestro non avrebbe potuto affatto circolare. Utilitaria che, fra l’altro, continuava ad essere – motivo per il quale era scattato il precedente sequestro – priva di assicurazione. A carico del muratore di 42 anni oltre alla denuncia sono scattate diverse sanzioni amministrative e il nuovo sequestro dell’utilitaria.

Ma la polizia Stradale si è anche occupata del soccorso e dei rilievi per l’incidente stradale che, lungo la statale 189, quasi all’incrocio con l’innesto per la statale 122, all’altezza di contrada San Giusippuzzu, ha avuto come protagonista una impiegata ventisettenne di Aragona. La donna, verosimilmente “alticcia”, avrebbe perso il controllo della sua utilitaria e ripetutamente si sarebbe schiantata contro il guard-rail. Gli agenti della Stradale, coordinati dal vice questore aggiunto Andrea Morreale, accertando che la giovane donna fosse ubriaca l’hanno denunciata alla Procura. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ubriachi contromano e al volante di auto sequestrata, quattro denunciati

AgrigentoNotizie è in caricamento