Promozione turistica dopo il Covid-19, via ai lavori della Consulta

Prima riunione nei giorni scorsi, avanzata la proposta della filiera di "Agrigento c'è"

(foto ARCHIVIO)

Promozione turistica post Covid-19, il Comune ha (forse) poco più di 20mila euro da spendere e anche un primo progetto da valutare.

La vicenda è stata discussa un paio di giorni fa durante la riunione di insediamento della Consulta del Turismo, durante la quale appunto il primo cittadino ha spiegato che vi sarebbe oggi solo la disponibilità di questo importo, che è quello incassato dal Municipio tra gennaio e febbraio, prima che il turismo fosse azzerato dal Coronavirus.

Imposta di soggiorno, nominata la Consulta del Turismo

Sul tavolo, dicevamo, ci sarebbe tra l’altro anche un progetto quantomeno di massima proposto da “Agrigento c’è”, l’associazione che riunisce diverse associazioni, enti e attività turistiche della città. Il documento, si legge, prevede “nel breve e medio periodo di intercettare i primi flussi in direzione Agrigento e di affrontare tutte le criticità della pandemia. Nel “lungo termine”, invece, miriamo ad individuare target più precisi e a fare una vera e propria programmazione su larga scala e più duratura”. Tutto puntando su un piano di comunicazione in cui la” Valle dei Templi e il Centro storico, mare e cultura, siano al centro delle azioni”. In particolare si vorrebbe costruire “un piano di comunicazione, integrato, sia digitale che tradizionale per raggiungere gli obiettivi del progetto : sostegno alla vendita delle offerte degli aderenti ad “Agrigento c’è”, la costruzione della brand reputation del gruppo , il riposizionamento del brand etc. Attraverso i social media principali e successivamente il blog dedicato (in modalità: costante e continuate)”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La proposta dei consiglieri comunali: le somme dell'imposta di soggiorno vadano agli alberghi

Tutto bello, ma i soldi? Come noto le risorse dell’imposta di soggiorno per essere utilizzate (a meno di non usarle in 12esimi) devono prima essere inserite in un piano di uso da parte dell’Ente che deve passare in Consiglio comunale contestualmente al voto del bilancio. Prima o poi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emergenza Covid-19, altri due casi in provincia: chiuso ristorante e richiamati tutti i clienti

  • La faida sull'asse Favara-Belgio, scatta l'operazione "Mosaico": raffica di arresti, trovate armi

  • "Pensionato ucciso perché molestava donne sposate", fatta luce sul delitto grazie a pentito: tre arresti

  • Operazione "Mosaico": duplice tentato omicidio, ecco chi sono i 7 arrestati

  • La scomparsa di Gessica Lattuca, trovate tracce di sangue a casa del fratello: nuovi accertamenti al Ris

  • Coronavirus, ancora positivi in provincia: a Ravanusa i casi salgono a sette

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento