rotate-mobile
Il fenomeno / Campo sportivo / Via Dante Alighieri

Devono lasciare la penisola entro 5 giorni, tunisini in marcia verso le stazioni dopo lo sbarco dal traghetto

Il gruppo di giovanissimi sono stati avvistati stamani lungo la strada di collegamento con la via Dante. A fila indiana stavano marciando dirigendosi appunto verso il centro urbano della città dei Templi

Sacchetti, ricolmi di viveri e abbigliamento, in testa si dirigono verso la stazione ferroviaria o il terminal degli autobus di piazzale Rosselli. E lo fanno dopo essersi lasciati alle spalle la banchina di Porto Empedocle dove sono stati sbarcati dal traghetto di linea e dove hanno ricevuto l'ordine del questore di lasciare la penisola entro 5 giorni. 

Un altro gruppetto di migranti, tutti giovanissimi e verosimilmente tunisini, sono stati avvistati stamani lungo la strada di collegamento con la via Dante. A fila indiana stavano marciando dirigendosi appunto verso il centro urbano della città dei Templi. 

"C'è stato uno sbarco 'fantasma'? O sono scappati dal centro d'accoglienza?": lo stupore per quei migranti in giro di notte

Ieri erano stati 80 i migranti caricati sul traghetto di linea "Cossyra" che gli ha consentito di lasciarsi alle spalle l'hotspot di contrada Imbriacola e Lampedusa. Sbarcati, appunto, a Porto Empedocle, i richiedenti asilo politico sono stati "recuperati" dai pullman che li hanno condotti nei Caf, mentre chi non ha diritto di rimanere in Italia è stato raggiunto dall'ordine del questore di lasciare lo Stato entro 5 giorni. Gruppetti, di giovani e non solo, che appunto, in cerca di fortuna, si dirigono verso le stazioni per provare a salire sul primo treno o pullman utile a raggiungere la capitale o il Nord.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Devono lasciare la penisola entro 5 giorni, tunisini in marcia verso le stazioni dopo lo sbarco dal traghetto

AgrigentoNotizie è in caricamento