rotate-mobile
Lunedì, 26 Settembre 2022
Servizi pubblici

Trasporto locale, le proposte della Cgil: "Percorsi più brevi e nuove corse"

Il sindacato inoltra al Comune una lunga lista di segnalazioni che riguardano l'attuale servizio

Criticità del trasporto urbano, le proposte della Cgil. Il sindacato, molto attento, soprattutto negli ultimi anni, al servizio reso ai cittadini dalla Tua, ha avanzato una serie di indicazioni alla specifica commissione d'indagine creata dal Consiglio comunale di Agrigento per un sistema che costa ad oggi circa 2,2 milioni di euro.

"Siamo convinti - dicono dal sindacato - che sia necessaria una visione globale del trasporto con collegamenti rafforzati con l'esterno e l’interno della città soprattutto, nell'ottica di garantire le coincidenze con gli altri servizi di trasporto. A tal proposito - continuano - pensiamo sia utile mettere in campo un piano integrato. Crediamo che potrebbe essere l’occasione per cominciare a lavorare per una svolta verso un trasporto urbano sostenibile, ecologico e compatibile con il territorio, aumentando i chilometri oltre quelli già previsti, sovvenzionati dalla regione, per la città di Agrigento. Siamo convinti che con un servizio più efficiente, efficace e affidabile, i cittadini userebbero meno l'automobile e i turisti sfrutterebbero a pieno
tutti i collegamenti".

Rispetto alle numerose indicazioni fornite dal sindacato si possono elencare: la riduzione della lunghezza dei percorsi (oggi fino a 70 minuti); la rimodulazione del programma di esercizio del 2016, rivedendo le attuali linee sopratutto per quanto riguarda punti di partenza e arrivo; una revisone del di trasporto per Montaperto e Giardina Gallotti, da svolgere "con mezzi idonei e omologati per il trasporto extraurbano a causa delle caratteristiche strutturali e morfologiche del territorio"; modificare il sistema della convalida dei biglietti a bordo con "macchinette emettitrici omologate e approvate dal Ministero dei Trasporti"; potenziamento della rete vendita dei ticket, per scongiurare che i cittadini siano costretti ad acquistare unicamente a bordo, con un aggravio di costi. "Ad oggi  - dice il sindacato - il servizio di biglietteria a terra è talmente carente che l’utenza di fatto è costretta ad acquistare il biglietto a bordo con supplemento di 50 centesimi".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trasporto locale, le proposte della Cgil: "Percorsi più brevi e nuove corse"

AgrigentoNotizie è in caricamento