rotate-mobile
Martedì, 28 Maggio 2024
La polemica

Trasporto pubblico locale, sindacati all'attacco: "Il futuro è il monopolio"

In una nota si denuncia un immobilismo dettato, dicono, da ragioni politiche

"Oggi scade il termine dell’affidamento del servizio di trasporto pubblico locale del Comune di Agrigento al gestore privato. Quello che doveva essere un’opportunità per aumentare la qualità e l’efficienza dei servizi offerti si è trasformato in implicazioni per i cittadini e per l‘intero indotto legato al tpl".

A lanciare l'allarme in una nota sono i vertici di Filt Cgil e Faisa Cisal Agrigento, Francesco Pirrera e Andrea Gelo.

Il sindacato denuncia come da anni, a suo dire, "il Comune non ha ancora indetto una gara pubblica per l’assegnazione del servizio, né ha manifestato alcuna intenzione di farlo. In questo modo, si sta permettendo una situazione di monopolio a favore del gestore privato, che potrà continuare a svolgere il servizio per altri anni, senza alcuna concorrenza e senza essere sottoposto a nessun controllo".

Stando alla denuncia del sindacato "si tratta di un evidente conflitto di interessi, poiché il gestore privato ha tutto l’interesse a mantenere il servizio in mano propria, sfruttando i notevoli guadagni che ne derivano. Basti pensare che in 10 anni il costo per la collettività è stato di circa 25 milioni di euro, a cui vanno aggiunti i ricavi provenienti dai biglietti, dagli abbonamenti e dalle sovvenzioni, anche per l’acquisto dei mezzi".

Non vi sarebbe inoltre ad oggi una "chiara volontà politica da parte del Comune di Agrigento di risolvere il problema" per questioni di "possibili equilibri politici" che "sembrano  impedire l’avvio di una gara nel breve termine".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trasporto pubblico locale, sindacati all'attacco: "Il futuro è il monopolio"

AgrigentoNotizie è in caricamento