Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Truffe all'Inps, la Guardia di finanza di Agrigento denuncia 14 persone

Gli indagati continuavano a percepire la pensione pur non avendo più i requisiti di legge: negli ultimi anni (da due a cinque) hanno incassato complessivamente più di 175mila euro senza averne più diritto

Non si ferma l'azione della Guardia di finanza di Agrigento contro le truffe ai danni di enti pubblici. Questa volta, a cadere nella rete dei finanzieri sono stati coloro i quali percepivano la "pensione sociale" e, nello specifico, coloro che continuavano a percepirla pur non avendo più i requisiti di legge: in questi primi sette mesi dell’anno, infatti, le indagini hanno portato alla denuncia di 14 persone le quali, negli ultimi anni (da due a cinque) hanno incassato complessivamente più di 175mila euro senza averne più diritto. 

Presupposto per accedere a questo tipo di assistenza è la residenza in territorio italiano e, già nel 2012, i finanzieri individuarono 24 soggetti nati in Italia che incassavano da anni un assegno sociale periodico nonostante vivessero stabilmente all’estero. Adesso le Fiamme Gialle hanno riproposto lo stesso tipo di indagine, nei confronti stavolta di soggetti nati all’estero che avevano iniziato a prendere la pensione in una fase intermedia della loro vita, durante la quale sono stati effettivamente residenti in Italia, ma che poi hanno deciso di fare rientro definitivo nei luoghi di nascita. 

Solo che, proprio in occasione di quest’ultimo trasferimento, avevano "tralasciato" di comunicarlo all'Inps. La comunicazione di avvenuto trasferimento ora è stata fatta dai finanzieri e l’ente pensionistico non dovrà più accreditare mensilmente queste somme.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffe all'Inps, la Guardia di finanza di Agrigento denuncia 14 persone

AgrigentoNotizie è in caricamento