Cronaca

"Accesso anomalo sulla PostePay", operatore spiega come salvare i soldi cambiando carta: truffa da 1500 euro per 22enne

Il giovane s'è recato in piazza Ugo La Malfa e con il massimo scrupolo ha seguito tutte le indicazioni. Ad operazione conclusa, avrebbe dovuto ricevere una mail con allegato la copia della transazione. Messaggio di posta elettronica che però non è mai arrivato

Prima, un messaggio sul cellulare – da parte di Posteinfo – con la comunicazione che l’utenza telefonica stava per essere bloccata e dunque un link per ripristinare tutto. Un link dove venivano richiesti i dati anagrafici e tutti i dati della Postepay Evolution. L’indomani, la chiamata di un presunto operatore delle Poste che gli comunicava l’accesso anomalo sulla sua carta PostePay, motivo per il quale – per garantire la massima sicurezza – lo strumento finanziario stava per essere bloccato. Lo stesso operatore, al telefono, ha consigliato però all’agrigentino come muoversi per trasferire il saldo della carta che stava per essere bloccata, per motivi di sicurezza, ad un’altra carta. Un’operazione non difficilissima, ma che – a detta dell’operatore delle Poste, rivelatosi poi fasullo, - doveva essere eseguita in uno sportello Postamat.

L’agrigentino ventiduenne s’è dunque recato in piazza Ugo La Malfa e con il massimo scrupolo ha seguito tutte le indicazioni che l’operatore, al telefono, gli andava suggerendo. Alla fine, ad operazione conclusa, al giovane era stato detto che avrebbe ricevuto una mail con allegato la copia della transazione e le indicazioni per ritirare la nuova PostaPay. Mail che però non è mai arrivata ed è proprio a questo punto che il ragazzo ha sospettato d’essere incappato in una delle tante truffe. Ed effettivamente così è stato. Una truffa che al ventiduenne agrigentino è costato l’intero saldo della sua PostaPay:  1.538,12 euro.

Il ragazzo, fra rabbia e incredulità, non ha potuto far altro che recarsi all’ufficio Denunce della Questura (si trova alla caserma “Anghelone” di via Crispi) e formalizzare una denuncia a carico di ignoti. I poliziotti della sezione Volanti hanno ricostruito, passo dopo passo, il macchinoso – ma credibile – modus operandi del truffatore. Sono state avviate le indagini, raccogliendo diversi elementi per poter riuscire ad identificare l’autore di quella che è stata, veramente, una truffa pesantissima.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Accesso anomalo sulla PostePay", operatore spiega come salvare i soldi cambiando carta: truffa da 1500 euro per 22enne

AgrigentoNotizie è in caricamento