Cronaca

Truffa e furti, il questore firma tre fogli di via obbligatori

Divieto di tornare a Sciacca per un uomo che è riuscito a spacciare delle "patacche" per gioielli, facendosi consegnare da un anziano 1.500 euro

L'ingresso della Questura di Agrigento

A fine agosto, un uomo - fingendo di conoscere l'inglese - avrebbe chiesto notizie su come raggiungere un centro informazioni perché, disse allora, "stava cercando di vendere gioielli". Dopo diversi raggiri, assieme ad altri due complici, l'anziano al quale si era rivolto sarebbe stato convinto a comprare i gioielli, consegnando 1.500 euro. Quelli che vennero venduti come monili in oro, con tanto di certificato di garanzia, non erano altro, però, che autentiche "patacche". Una truffa in piena regola, dunque.

Una truffa che ha fatto scattare - firmato dal questore Mario Finocchiaro - un foglio di via obbligatorio da Sciacca. Quell'uomo, pena denuncia alla Procura, non potrà più tornare a Sciacca.  

Sono tre complessivamente i fogli di via notificati, nelle ultime ore, a a carico di altrettanti soggetti ritenuti "non graditi" in determinate città. Fra questi, oltre al sospettato d'aver messo a segno la truffa ai danni dell'anziano, anche altri due uomi sospettati di essere gli autori di furti. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffa e furti, il questore firma tre fogli di via obbligatori

AgrigentoNotizie è in caricamento