Lunedì, 22 Luglio 2024
Letteratura

Il "tesoro" culturale di Camilleri non finisce mai: trovato un testo teatrale inedito

Con la pubblicazione postuma di "Riccardino" sembrava che non ci fossero altre opere: la figlia, invece, ha scoperto un suo lavoro, nascosto fra le montagne di carte della sua abitazione romana, che è stato raccontato da Giuseppe Dipasquale, uno dei primi allievi del maestro

Con la pubblicazione postuma di "Riccardino" sembrava che non ci fossero altri inediti di Andrea Camilleri.

Invece un lavoro giovanile, che lo stesso scrittore e regista aveva detto di avere letteralmente gettato via, è tornato alla luce: lo ha ritrovato la figlia Andreina tra la montagna di carte del padre custodite in casa a Roma.

La storia del testo ritrovato è stata raccontata dal regista Giuseppe Dipasquale che di Camilleri è stato prima allievo di regia teatrale all'Accademia nazionale d'arte moderna "Silvio d'Amico" e poi amico.

Dipasquale ha presentato a Palermo il suo libro "Il teatro certamente", edito da Sellerio, che riporta aneddoti e dialoghi con lo scrittore. Nella sua lunga carriera Camilleri ha curato la regia di molte opere ma riteneva di non potere mai essere un autore teatrale. "Tutta la mia vita - confida a Dipasquale - è stata stravolta dall'unico lavoro teatrale originale che ho scritto". Era un atto unico intitolato "Giudizio a mezzanotte".

Era il 1947 e Camilleri aveva appena 22 anni quando mandò il testo alla commissione del premio Faber di Firenze, presieduta da Silvio d'Amico. L'opera ottenne il primo premio che Camilleri andò personalmente a ritirare. "Quando tornai in Sicilia - ricorda - in treno rilessi la commedia premiata e dissi 'ma che è 'sta schifezza?'. E la buttai dal finestrino".

Non si sa se Camilleri abbia preso davvero le distanze dalla sua opera, che a suo giudizio "puzzava di modernismo", con quel lancio dal finestrino. O se ne aveva conservato una copia. Fatto sta che il testo è stato ritrovato dalla figlia dello scrittore come lei stessa ha riferito a Dipasquale quando il libro di dialoghi era già uscito. Il testo, ha annunciato Dipasquale, sarà pubblicato. E chissà se il vulcanico Camilleri non abbia lasciato altri inediti.

(fonte: Ansa)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il "tesoro" culturale di Camilleri non finisce mai: trovato un testo teatrale inedito
AgrigentoNotizie è in caricamento