menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Trovato in città dopo il foglio di via obbligatorio", denunciato 36enne

Si tratta dell'uomo che ha scassinato la macchinetta erogatrice dei biglietti ferroviari e danneggiato la porta e la finestra dell'antico stabile, nonché di colui che la notte di Natale ha devastato 20 auto a Porto Empedocle

Ad Agrigento, per effetto di un foglio di via obbligatorio firmato dal questore Maurizio Auriemma, non avrebbe più potuto rimetterci piede – non per i prossimi tre anni – senza prima essere autorizzato. E’ stato invece “pizzicato” dai poliziotti della sezione Volanti della Questura di Agrigento sul viadotto Morandi. Per l’inottemperanza al foglio di via obbligatorio, il trentaseienne padovano, D. T., è stato denunciato, in stato di libertà, alla Procura della Repubblica. Si tratta dello stesso uomo che nelle scorse settimane era stato deferito per danneggiamento aggravato: aveva – secondo l’accusa – scassinato la macchinetta erogatrice dei biglietti ferroviari e aveva danneggiato, verosimilmente con l’obiettivo di mettere a segno un furto, porta e finestra dell’antico palazzo della stazione ferroviaria di Agrigento centrale. Proprio per questi fatti, il questore Maurizio Auriemma firmò la vigilia di Natale il foglio di via obbligatorio da Agrigento. 

Ma si tratta anche dello stesso uomo che – durante la notte di Natale e nelle prime ore della mattinata del 25 dicembre - spranga alla mano ha seminato distruzione, nelle vie Roma e Lincoln nonché nelle strade parallele e perpendicolari, a Porto Empedocle. Ad essere prese di mira, in maniera indistinta, sono state tutte le auto lasciate posteggiate. E con una spranga sono stati mandati in frantumi lunotti e parabrezza, ma è stata anche danneggiata la carrozzeria di molte vetture. Ben 20 le macchine devastate. Polizia e carabinieri, dopo averlo identificato grazie ai filmati di alcune telecamere di video sorveglianza pubbliche e private, gli hanno dato la “caccia” per tutta la mattinata di Natale. Ad ora di pranzo – momento durante il quale a Porto Empedocle non si parlava d’altro – i carabinieri sono riusciti ad acciuffare il vandalo che è stato nuovamente denunciato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento