rotate-mobile
Cronaca

Trovata una tunica nera, è l'indizio di riti satanici in città?

In passato, riti del genere erano stati ipotizzati - ma non c'è mai stata alcuna conferma - fra il cimitero Bonamorone e la Valle dei Templi 

Una tunica nera è stata rinvenuta all'esterno di un casolare abbandonato, a poche decine di metri da dove sono collocate antenne e ripetitori, nella zona della Rupe Atenea. A ritrovarla è stata la polizia Scientifica che l'ha sequestrata e portata in laboratorio per analizzarla. La tunica nera con cappuccio sembrerebbe essere, secondo quanto riporta oggi il quotidiano La Sicilia, quasi nuova. Ed a quanto pare, nonostante si trovasse a poca distanza da cumuli di rifiuti, sarebbe stata pulita e piegata. Chi l'ha lasciata, o dimenticata, in quel posto potrebbe averlo fatto negli ultimi giorni. Il rinvenimento, di fatto, rafforza le voci - già circolate in città - su possibili riti esoterici. 

In passato, riti del genere, erano stati ipotizzati - ma non c'è mai stata alcuna conferma - fra il cimitero Bonamorone e la Valle dei Templi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trovata una tunica nera, è l'indizio di riti satanici in città?

AgrigentoNotizie è in caricamento