rotate-mobile
Lunedì, 30 Gennaio 2023
Palazzo dei Giganti

Troppi avvisi di accertamento per Imu, Tasi e Tari: il Comune crea un servizio di front-office

L'ente ha deciso, per gestire la grande mole di utenza, di affiancare agli impiegati dell'ufficio Tributi operatori qualificati e specializzati in materia

Sono 59.600, per il 2022, gli avvisi di accertamento per Imu, Tasi e Tari fatti inviare dal Comune di Agrigento. L'ufficio Tributi di palazzo dei Giganti, annualmente, del resto, conduce una vera e propria battaglia contro l'evasione e l'elusione. 

Cittadini "tartassati" dagli avvisi di pagamento: più di uno ad abitante nel 2022

La carenza di personale proprio all'ufficio Tributi è stata causa, negli anni passati, di una difficoltosa gestione dell'enorme mole di utenza che si riversa, cercando di capire o spiegare e documentare, proprio nell'ufficio. Ed inevitabilmente i tempi di definizione ed esitazione delle istanze di revisione si sono dilungati. Adesso, consapevole delle difficoltà incontrate negli anni passati, il Municipio ha deciso di affiancare agli impiegati un servizio di front-office e di back-office per gestire, appunto l'utenza. Servizio che è stato già affidato alla ditta Gefil srl di Campobello di Licata per l'importo di 10 mila euro, oltre Iva, corrispondente ad uno stock di 1.724 pratiche. 

La somma complessivamente impegnata da palazzo dei Giganti è dunque di 12.200 euro. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Troppi avvisi di accertamento per Imu, Tasi e Tari: il Comune crea un servizio di front-office

AgrigentoNotizie è in caricamento