rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Cronaca

Troppa gente di nuovo in giro, Firetto: "Solo restando a casa ci risparmieremo la carneficina del Nord"

Il sindaco è intervenuto anche sui punti Covid realizzati dall'Asp ad Agrigento e Sciacca: "I vertici hanno fatto le loro scelte, se ne sono assunti le responsabilità. Andiamo avanti e incrociamo le dita augurandoci che il picco non arrivi"

Troppe persone a zonzo. "Sono arrivate segnalazioni, da diverse parte della città, per troppe persone in giro. Persone che trovano l'occasione per andare a fare la spesa, magari più volte al giorno. Se in questo momento ci stiamo risparmiando la carneficina del Nord Italia è grazie - ha detto il sindaco di Agrigento Lillo Firetto - ad una serie di comportamenti buoni. Capisco che le temperature primaverili ci spingono ad uscire fuori, ma l'emergenza non è finita. Non l'abbiamo ancora scampata, ragione per cui è necessario tenere fermi i comportamenti dei giorni scorsi perché sono il modo vero per venirne fuori".

No al Covid hospital all'interno del "San Giovanni di Dio": proteste e petizione online 

Il sindaco Lillo Firetto, durante il video messaggio postato stanotte sui social, ha provato a smorzare le polemiche - alcune anche decisamente agguerrite - sul punto Covid realizzato all'interno dell'ospedale di contrada Consolida ad Agrigento. "Dai parti dei vertici dell'Asp sono state spiegate le ragioni della scelta degli ospedali di Agrigento e di Sciacca. E' stato detto dal direttore sanitario e dal direttore generale che non si poteva fare un lazzaretto. Un reparto che deve occuparsi di questa patologia - ha riportato il sindaco Firetto - deve avere una Terapia intensiva accanto, deve avere anche degli altri reparti vicini. E' stato individuato quell'ambiente del terzo piano che è separato dall'ospedale. Tutte le lagnanze che mi sono arrrivate, le abbiamo girate all'Asp. Sono arrivate le certificazioni da parte dell'Asp che hanno rassicurato. Non è il tempo di polemiche. Si dice che il picco deve ancora deve arrivare. Ci sarà il tempo per fare polemiche, anche su cose che riguardano la stessa Asp - ha detto, provando a rassicurare tutti, Firetto - . Ma non è questo il tempo per dividerci. I vertici dell'Asp hanno fatto le loro scelte, se ne sono assunti le responsabilità, hanno certificato le cose che hanno detto, andiamo dunque avanti e incrociamo le dita augurandoci che il picco non arrivi affatto".

Cuffaro: "Scelta scellerata, stessi errori di Bergamo e Codogno"

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Troppa gente di nuovo in giro, Firetto: "Solo restando a casa ci risparmieremo la carneficina del Nord"

AgrigentoNotizie è in caricamento