rotate-mobile
Sabato, 13 Agosto 2022
Cronaca Favara

Blitz "Up and down", torna libero il trentottenne favarese

I giudici hanno accolto l'istanza degli avvocati Anna Mulè e Santino Russo ed hanno, dunque, scarcerato l'uomo. L'operazione era stata messa a segno su un presunto traffico di cocaina ed hashish sull'asse

I giudici del Riesame di Palermo hanno parzialmente riformato l'ordinanza emessa, dal Gip del tribunale di Palermo Wilma Mazzara, a carico di Carmelo Vaccaro, favarese di 38 anni. Vaccaro - rimasto coinvolto nell'operazione "Up and down" con una ordinanza di custodia cautelare in carcere - è tornato in libertà ed a suo carico è stato posto il divieto di dimora ad Agrigento. Appena ieri, gli stessi giudici hanno annullato l'ordinanza e rimesso in libertà Stefano Sacco, 52 anni, di Porto Empedocle. 

I giudici hanno accolto l'istanza degli avvocati Anna Mulè e Santino Russo ed hanno, dunque, scarcerato il favarese. Il blitz "Up and down", messo a segno dai carabinieri della tenenza di Favara, alla vigilia di Natale, riguardava un presunto traffico di cocaina ed hashish sull'asse Belgio-Agrigento passando per Favara.  

Sette le ordinanze di custodia cautelare che, allora, vennero firmate dal Gip di Palermo, Wilma Mazzara, su richiesta del Pm della Dda Claudio Camilleri. Cinque persone finirono in carcere e due ai domiciliari. Le accuse sono, a vario titolo, di associazione a delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti e spaccio di sostanze stupefacenti. La competenza della Procura antimafia scaturisce proprio dalla contestazione di associazione.

LEGGI ANCHE: Scatta l'operazione antidroga "Up and down"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blitz "Up and down", torna libero il trentottenne favarese

AgrigentoNotizie è in caricamento