menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto ARCHIVIO)

(foto ARCHIVIO)

Blitz antimafia "Opuntia", scintille al processo in Corte d'appello

Le difese chiedono di rendere inutilizzabili le intercettazioni e contestano l'attendibilità di un collaboratore

Operazione antimafia "Opuntia", scintille al processo d'appello. Come fa sapere l'edizione odierna del Giornale di Sicilia, la difesa di Matteo Mistretta, 34 anni, già condannato a 13 anni di reclusione in primo grado, ha chiesto la riapertura dell'istruttoria dibattimentale per ascoltare il collaboratore di giustizia Vito Bucceri del quale sostiene l'inattendibilità. 

Dda e difese impugnano la sentenza di primo grado: via al processo d'appello

La Corte d'appello deciderà nell'udienza del prossimo 12 novembre. In quell'occasione dovrebbe pronunciarsi anche su una richiesta, avanzata dalla difesa del menfitano Tommaso Gulotta sull'inutilizzabilità delle intercettazioni telefoniche perchè realizzate da una società esterna e non con i server della Procura.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento