rotate-mobile
Domenica, 29 Maggio 2022
Cronaca Aragona

"Nessun pericolo per la salute", azienda aragonese "assolta" dal tribunale

La vicenda è ricostruita dall'avvocato Girolamo Rubino, che insieme al collega Vincenzo Airò, ha difeso la dittà aragonese

Un'azienda di stoccaggio di grano, ad Aragona, potrà continuare a svolgere l'attività. Il tribunale di Agrigento ha respinto il reclamo di un vicino, che aveva denunciato "irregolarità" nell'esecuzione dei trattamenti e lamentato un possibile pericolo per la salute. La vicenda è ricostruita dall'avvocato Girolamo Rubino, che insieme al collega Vincenzo Airò, ha difeso l'azienda aragonese.

L'azienda, spiega l'avvocato Rubino - è costituita da due capannoni e un impianto di silos. Ogni anno il titolare deve fare eseguire, pena la perdita dell'intero prodotto, un trattamento finalizzato alla conservazione dei cereali mediante l'impiego di prodotti fitosanitari.

I vicino ha denunciato l'azienda al tribunale, ma gli avvocati hanno sostenuto che "l'utilizzo del gas idrogeno fosforato (o fosfina), al fine di procedere al trattamento di sanificazione dei cereali, viene materialmente effettuato da altra ditta, la Ges srl, previa autorizzazione della Questura di Agrigento e tempestiva comunicazione all'Asp e che la società Ges srl ha sempre eseguito i trattamenti, in favore della ditta, secondo la normativa di settore e sulla scorta delle prescritte  autorizzazioni e con modalità tali da non arrecare danni alla salute dei dipendenti della ditta, né tantomeno dei vicini".

Il tribunale di Agrigento, condividendo le tesi difensive degli avvocati Rubino e Airò, ha respinto la richiesta di cessazione di ogni attività dell'azienda, condannando il ricorrente al pagamento  delle spese giudiziali, liquidate in euro 4.454, oltre iva e cassa di previdenza ed accessori.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Nessun pericolo per la salute", azienda aragonese "assolta" dal tribunale

AgrigentoNotizie è in caricamento