rotate-mobile
Giovedì, 30 Giugno 2022
Cronaca Ribera

Caporalato a Ribera, uno degli indagati chiede il patteggiamento

I due riberesi si trovano ai domiciliari per sfruttamento del lavoro e per furto aggravato e impiego di manodopera irregolare

Caporalato a Ribera, uno degli indagati ha patteggiato e l’altro ha ottenuto il giudizio immediato. Secondo quanto riferisce l’edizione odierna del Giornale di Sicilia, Giuseppe Catanzaro ha patteggiato 3 anni di reclusione davanti al gip del tribunale di Sciacca.

Sorte diversa per Ubaldo Schifani,  sono state chiuse le indagini con richiesta di giudizio immediato. I due riberesi si trovano ai domiciliari per sfruttamento del lavoro e per furto aggravato e impiego di manodopera irregolare. Catanzaro resterà ai domiciliari, l’uomo è difeso dai legali Antonino Tornambè e Massimo Ragusa,

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caporalato a Ribera, uno degli indagati chiede il patteggiamento

AgrigentoNotizie è in caricamento