rotate-mobile
Carabinieri / Canicattì

Tre furti in concorso nel giro di due mesi, deve scontare 5 anni e 2 mesi: arrestato

Ha 43 anni il disoccupato canicattinese che è stato arrestato dai carabinieri della stazione di Canicattì che lo hanno già trasferito nella casa circondariale di contrada Petrusa

Il 4 maggio, il 7 e 13 luglio del 2019 si è reso responsabile di furto aggravato in concorso a Serradifalco e a Canicattì. E adesso deve scontare la pena di 5 anni e 2 mesi di reclusione. Ha 43 anni il disoccupato canicattinese che è stato arrestato, nelle ultime ore, dai carabinieri della stazione di Canicattì. Militari dell’Arma che hanno dato esecuzione al provvedimento – dell’ufficio Esecuzioni penali della Procura della Repubblica di Caltanissetta – che dispone la sospensione della misura alternativa della detenzione domiciliare e il contestuale accompagnamento del quarantatreenne alla casa circondariale “Pasquale Di Lorenzo” di Agrigento. Il canicattinese, quando ha visto bussare alla porta di casa sua, i carabinieri della stazione di Canicattì, che stavano per notificargli il provvedimento, ha subito compreso e non ha opposto alcuna resistenza. Sapeva del resto che era stato ritenuto responsabile di quei tre furti in concorso. Al termine delle formalità di rito, il quarantatreenne è stato, appunto, accompagnato al carcere di contrada Petrusa della città dei Templi dove dovrà restare a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tre furti in concorso nel giro di due mesi, deve scontare 5 anni e 2 mesi: arrestato

AgrigentoNotizie è in caricamento