rotate-mobile
Cronaca

Trasporto studenti a Porto Empedocle, Cisl: "Garantire il diritto allo studio"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

"Premesso che questa organizzazione già da tempi non sospetti, si era espressa in merito al grave rischio che si stava correndo quando si sperperava denaro pubblico, dobbiamo però intervenire oggi, in merito alle notizie riportate anche da note stampa, su possibili azioni che porterebbero ancora a strappare lacrime e sangue ai già provati cittadini di Porto Empedocle. In particolar modo, vogliamo intervenire su un capitolo a noi molto caro, l’istruzione dei nostri figli, dei figli di questa terra". Lo scrive in una nota inviata al sindaco il responsabile comunale della Cisl di Porto Empedocle, Edoardo Sessa.

"L’anno scolastico ormai alla fine, ha visto l’abbandono degli studi da parte di molti ragazzi per difficoltà anche solo a raggiungere il capoluogo con i mezzi pubblici per carenze economiche. Possiamo giustificare ogni cosa, ma non possiamo tollerare che i ragazzi non possano più studiare perché non possono pagare l’abbonamento per raggiungere le scuole della vicina Agrigento. Lei sa molto meglio di noi, che un popolo senza cultura è un popolo morto. Possiamo fare a meno di qualsiasi cosa, ma non del diritto allo studio dei nostri figli. Auspichiamo che questa amministrazione da lei presieduta, si sia, o stia già adoperandosi per far fronte a tale dilagante fenomeno, facendo il possibile e l’ impossibile per garantire il diritto allo studio dei ragazzi di questa nostra terra. Gradiremmo ricevere un puntuale riscontro a tale richiesta, che ripetiamo, non riguarda un capriccio, ma il futuro dei nostri giovani".   

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trasporto studenti a Porto Empedocle, Cisl: "Garantire il diritto allo studio"

AgrigentoNotizie è in caricamento