menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Trasportavano mozzarelle, salumi, yogurt e burro con il frigo spento: due sanzioni

I conducenti dei mezzi, partiti da Sommatino e da Ragusa, sono finiti nelle maglie dei controlli della polizia Stradale lungo la statale 115

E sono tre. Nel giro di pochissimi giorni, sono tre gli autotrasportatori di alimentari che sono stati pizzicati - dalla polizia Stradale di Agrigento - a trasferire mozzarelle, salumi, yogurt e burro da un luogo all'altro con il frigorifero spento. Anche gli ultimi due, bloccati e controllati lungo la strada statale 115, sono stati sanzionati: mille euro la multa elevata. 

"Trasportava alimenti con gruppo refrigerante spento", maxi multa ad un camionista

I due mezzi dovevano trasportare gli alimenti in regime di temperatura controllata. Ma gli impianti refrigeranti erano spenti. 

Il primo veicolo era partito da Sommatino ed era diretto verso il Trapanese per rifornire vari supermercati. A bordo del mezzo è stata riscontrata una temperatura di 15,5 gradi centigradi, ma i prodotti avrebbero dovuto essere trasportati - per un corretto mantenimento ai fini della consumazione - ad una temperatura tra 0 ed i 4 gradi centigradi. 

Il secondo furgone era partito, invece, da Ragusa ed era diretto verso supermercati dell'Agrigentino. Anche in questo caso il mezzo è stato trovato con il gruppo refrigerante spento, con una temperatura a bordo di 8 gradi centigradi. Sono intervenuti anche i sanitari dell'Asp per verificare lo stato dei prodotti alimentari.

Entrambi i conducenti sono stati contravvenzionati: mille euro di multa. I poliziotti della Stradale - coordinati dal vice questore aggiunto Andrea Morreale - hanno intimato ai due autotrasportatori di riaccendere il gruppo refrigerante dei rispettivi mezzi. In breve tempo la temperatura idonea al trasporto è stata raggiunta. La merce fortunatamente si trovava ancora in buono stato di conservazione.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento