rotate-mobile

Continuano i trasferimenti di migranti da Lampedusa a Porto Empedocle, il presidente di Croce rossa: “Grazie a tutti”

Il numero delle presenze sull'isola inizia gradualmente a scendere ma la situazione generale resta comunque molto complessa

Sono 250 i migranti imbarcati sul traghetto  Galaxy per Porto Empedocle. La strada di contrada Imbriacola è, al momento, un "fiume nero": centinaia di giovani nordafricani sono disposti su due lunghissime file per raggiungere i tre autobus che li porteranno al porto. Tutti o quasi hanno un asciugamano al collo o sulla testa per coprirsi dal sole che comincia già ad essere forte. Sputano per terra e, alcuni, cercano, scavalcando i muretti che delimitano le proprietà private, per evitare la fila. In più occasioni, chi era davanti, accorgendosi del tentativo, ha iniziato ad urlare, alcuni si sono spintonati. La polizia riesce comunque a riportare la calma.  I volontari della Croce Rossa italiana  provano a spiegare che c'è posto per tutti, che tutti lasceranno l'isola.
"Vogliono partire, vogliono partire e poi fanno come gli dice la testa". A commentare, spazientita, è una operatrice della Croce Rossa che tenta di far rispettare, in contrada Imbriacola, le file di migranti che sono pronti a salire sugli autobus. 
I migranti, chiedono sigarette a poliziotti, giornalisti ed operatori della Croce Rossa. E quando qualcuno riesce ad ottenerla, chi ha fornito la sigaretta viene immediatamente accerchiato da decine e decine di giovani che si rassegnano a non fumare solo quando il pacchetto è finito.

Dei residenti della traversa di contrada Imbriacola, quella che porta a Villa Dalila, sono rimasti bloccati: non riescono a mettersi su strada per raggiungere il centro. E la via dove sono ammassati i migranti, la maggior parte in piedi, ma tanti si sono anche seduti sul selciato, è l'unica per arrivare in via Dei Cameroni. L'attesa spazientisce tutti. "Come devo fare? Ho degli impegni, non posso aspettare" - dice uno dei residenti, pantaloncini corti e canottiera, ad uno dei poliziotti che presidiano l'aria - . Agente che non può far altro, allargando le braccia, che dire: "Manca poco, molti sono stati già trasferiti al porto".  Il grande senso di umanità dei lampedusani e lo spirito di sacrificio dei volontari ed operatori di sicurezza, sono l'oggetto di un video messaggio di gratitudine del  presidente di Croce rossa italiana, Rosario Valastro.

Incidente stradale tra bus partito da Porto Empedocle e un camion: due morti e diversi feriti

Video popolari

AgrigentoNotizie è in caricamento