rotate-mobile
Martedì, 31 Gennaio 2023
Cronaca

La "lapazza" diventa perenne, i cittadini trasformano la transenna in una grande fioriera

Accade in via Garibaldi, dove da alcuni mesi un'ampia porzione di strada e di marciapiede sono recintate in attesa della messa in sicurezza di alcuni immobili diruti

Ormai ad Agrigento è quasi una prassi: le "lapazze", nome dialettale per indicare una transenna realizzata con materiali di fortuna (da cui il verbo "allapazzare", ovvero riparare in modo provvisorio, arraffazzonato) rimangono per così tanto tempo nei luoghi dove vengono posizionate da trasformarsi in parti dell'arredo urbano.

Questo per tanti motivi: il Comune manca delle risorse necessarie per riparare una buca, ad esempio, oppure rimane in attesa (in lunghissima attesa) che i proprietari di un immobile a rischio crollo provvedano a completare quanto loro ordinato magari con atti esecutivi. E' questo il caso di via Garibaldi, dove appunto diversi mesi fa il Municipio ha provveduto a piazzare una transenna rettangolare dinnanzi ad alcune vecchie case, per evitare che possibili crolli danneggiassero persone o cose.

Un'occupazione del suolo pubblico che ha tolto almeno due posti auto ed eliminato la possibilità di percorrere il marciapiede. Così, nel tempo, dentro quella transenna qualcuno ha iniziato a conferire la spazzatura, provocando la reazione dei cittadini per bene, che, invece, hanno deciso di ingentilirla collocando all'interno alcuni vasi di piante probabilmente provenienti dalle loro abitazioni.

Dicevano, negli anni '70, "mettete dei fiori nei vostri cannoni". Qui ci siamo andati vicini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La "lapazza" diventa perenne, i cittadini trasformano la transenna in una grande fioriera

AgrigentoNotizie è in caricamento