menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Tragedia del mare, arrestati cinque extracomunitari

Tragedia del mare, arrestati cinque extracomunitari

Tragedia del mare, arrestati cinque extracomunitari

Tutti sono accusati di omicidio plurimo doloso, aggravato dai" motivi abietti e futili e dalle...

Cinque immigrati sono stati arrestati dalla squadra Mobile di Agrigento perchè accusati di omicidio plurimo doloso, aggravato dai" motivi abietti e futili e dalle circostanze di tempo e di luogo", ai danni di altri migranti di diverse nazionalità. In manette sono finiti Emeka Ohalete, 38 anni, nigeriano, Faisal Igala, 37 ani, ghanese, Duglass Ounchukwu, 35 anni, nigeriano, Adama Mohamed, 28 anni, ghanese, e Kujo Ahmokugo, 44 anni, ghanese. Irreperibili altri tre stranieri.

I fatti risalgono all'agosto scorso quando, durante uno dei tanti viaggi verso l'isola di Lampedusa, alcuni occupanti dell'imbarcazione erano rimasti vittime di violenze, venendo gettati vivi in mare. Altri erano morti asfissiati dopo essere stati stipati all'interno del natante. Il corpo esanime di uno dei migranti era ancora presente sull’imbarcazione ed era stato recuperato durante i soccorsi prestati a Lampedusa.

Nell’immediatezza dei fatti era stato già tratto in arresto il conducente dell’imbarcazione, ritenuto responsabile del reato di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e di omicidio quale conseguenza di altro delitto. Le indagini di Polizia, su direttive del dipartimento Immigrazione della Procura della Repubblica di Agrigento, diretta da Renato Di Natale, sono state dispiegate, e tuttora proseguono, ad opera della Squadra Mobile della Questura di Agrigento.


Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento