menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto d'archivio

Foto d'archivio

"Contatti con la 'ndrangheta", due arresti per spaccio di droga a Canicattì

In manette sono finiti Bruno Falsone di 45 anni e Roberto Lo Manto di 38 anni. Secondo gli inquirenti sarebbero corrieri di stupefacenti acquistati in Calabria

Gestivano un traffico di droga in accordo con i clan della 'ndrangheta calabrese. Questa l’accusa nei confronti di Bruno Falsone di 45 anni e Roberto Lo Manto di 38 anni, entrambi di Canicattì, arrestati ieri dalla polizia per spaccio di sostanze stupefacenti.

I due, insieme a Giulio Ricordi, catanese, finito in manette lo scorso marzo, sarebbero, secondo la polizia, corrieri della droga che acquistata in Calabria da famiglie legate alla 'ndrangheta, sarebbe stata poi smerciata nel mercato locale catanese e canicattinese.

Falsone e Lo Manto, entrambi pregiudicati, sarebbero stati – secondo gli inquirenti – i destinatari del carico di cocaina che venne sequestrato a Ricordi, fermato dai poliziotti lungo la statale 123 Canicattì - Campobello di Licata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Giardinetti del campo sportivo: arriva l'adozione da parte di privati

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento