menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Traffico e caos per lo spettacolo di Ficarra e Picone

Traffico e caos per lo spettacolo di Ficarra e Picone

Ficarra e Picone, l'altra faccia dello spettacolo: caos e nervosismo nella Valle

L'inizio dello spettacolo è slittato di un'ora, facendo spazientire in maniera del tutto simpatica anche gli attori Ficarra e Picone, che goliardicamente hanno ripreso la vicenda in più di un'occasione durante lo spettacolo: "Non hanno riconosciuto neanche noi, non volevano lasciarci passare. Ficarra ha finto anche d'essere l'autista del pullman pur di arrivare".

Lo spettacolo di Ficarra e Picone è stato esilarante e divertente. Ma il contesto e "l'antipasto" in attesa dell'evento è stato a dir poco disastroso. Meno sorrisi e tanto nervosismo alle 21, quando migliaia di agrigentini si sono riversati sul "viale alberato" cercando di raggiungere i bus navetta messi a disposizione.

 
Bus che avrebbero dovuto portare gli spettatori al teatro Valle dei Templi. Un parapiglia che ha infastidito automobilisti e pedoni, costretti a rincorrere i pullman ed a contrattare con i taxisti scegliendo tariffe d'occasione.
 
La rotonda di Porta Aurea è stata lasciata "allo sbando", tenendo aperto il lascia passare agli automobilisti che dopo qualche mentro si sono imbattuti in un imbottigliamento quasi "newyorkese".
 
L'inizio dello spettacolo è slittato di un'ora,  facendo spazientire in maniera del tutto simpatica anche gli attori Ficarra e Picone, che goliardicamente hanno ripreso la vicenda in più di un'occasione durante lo spettacolo: "Non hanno riconosciuto neanche noi, non volevano lasciarci passare. Ficarra ha finto anche d'essere l'autista del pullman pur di arrivare".
 
Questa sera lo spettacolo "Apriti cielo" verrà bissato, con la speranza che tutto fili liscio.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento