menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto archivio)

(foto archivio)

Organizzavano "viaggi" dalla Libia a Lampedusa, arrestati tre migranti

I trafficanti, dietro il pagamento di un corrispettivo di almeno 2400 dollari per ciascun migrante, avrebbero promesso e garantito il raggiungimento, attraverso la Sicilia, di mete nordeuropee

Sono accusati di associazione a delinquere finalizzata al favoreggiamento dell'immigrazione clandestina aggravata dalla transnazionalita. Tre immigrati sono stati arrestati stanotte dalla polizia di Stato di Palermo ed Agrigento, in collaborazione con la Capitaneria di Porto. Per gli inquirenti gli stranieri avrebbero organizzato una serie di viaggi a bordo di gommoni, provenienti da porti libici che hanno raggiunto, attraversando il Canale di Sicilia, le coste siciliane. 

I trafficanti, dietro il pagamento di un corrispettivo di almeno 2400 dollari per ciascun migrante, avrebbero promesso e garantito il raggiungimento, attraverso la Sicilia, di mete nordeuropee. 

Tra gli arrestati anche l'organizzatore di uno dei viaggi tra la Libia e l’isola di Lampedusa nel corso del quale è avvenuto in alto mare il drammatico naufragio che ha causato la morte di circa 300 migranti e in ordine al quale soltanto 29 corpi sono stati recuperati. 

Sempre gli stessi arrestati sono accusati di aver favorito la fuga di numerosi migranti dai centri di accoglienza, garantendo supporto logistico per spostarsi mantenendo la clandestinità. Sono in corso ricerche per la cattura di un quarto migrante, attualmente latitante.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Un aiuto per i più deboli: la Brigata “Aosta” dona beni di prima necessità

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento