menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una zona colpita dal terremoto

Una zona colpita dal terremoto

Terremoto Centro Italia, Caritas Agrigento: "Ecco come aiutare"

Nel frattempo la Conferenza episcopale italiana ha indetto, per domenica 18 settembre, una colletta nazionale da tenersi in tutte le Chiese italiane

L'Italia intera, in questi giorni, è mobilitata per offrire aiuto alle popolazioni colpite dal forte terremoto che, la notte tra il 23 e il 24 agosto, ha colpito il centro del Paese distruggendo le località di Accumoli, Amatrice e Arquata del Tronto

In tanti, dalla Sicilia, si sono offerti per inviare generi di prima necessità; ma "l’invio di prodotti dalla Sicilia - dichiara Simona Vella, del settore Volontariato di Caritas Diocesana Agrigento - oltre ad implicare un eccessivo costo di spedizione, rischierebbe oggi di creare problemi logistici a Diocesi già in difficoltà. Sembra più opportuno, dunque, inviare aiuti economici che possano tradursi in loco in generi effettivamente necessari e aiutare l’economia locale".

La Conferenza episcopale italiana, intanto, ha indetto, per domenica 18 settembre, una colletta nazionale da tenersi in tutte le Chiese italiane: i proventi delle raccolte offertoriali delle celebrazioni eucaristiche di quella domenica dovranno essere destinati al sostegno delle popolazioni colpite dal sisma.

Chiunque volesse dare il proprio contributo per il tramite di Caritas Diocesana Agrigento/Fondazione Mondoaltro, potrà farlo con:
Versamento diretto presso l’Economato della Curia Arcivescovile di Agrigento, in Piazza Don Minzoni (c/o Seminario Arcivescovile), con causale:Terremoto Centro Italia.

Versamento su c/c bancario di Banca Prossima intestato a Diocesi di Agrigento
IBAN: IT 09 C 03359 01600 100000006841 – Causale: Terremoto Centro Italia

Versamento c/c bancario di Banco di Credito Cooperativo Agrigentino intestato a Fondazione Mondoaltro
IBAN: IT 30 C 07108 16600 000000001459 – Causale: Terremoto Centro Italia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Un aiuto per i più deboli: la Brigata “Aosta” dona beni di prima necessità

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento