menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Si getta in mare per farla finita, 60enne salvata in extremis dai carabinieri

La donna è stata portata all'ospedale "San Giovanni di Dio" dove è stata ricoverata perché in grave stato di ipotermia, ma non è in pericolo di vita

E' stata salvata in extremis, quando era ormai priva di sensi. Una sessantenne, originaria di un paese dell'hinterland Agrigentino, ieri sera ha tentato il suicidio gettandosi in mare a San Leone. I carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Agrigento sono riusciti - praticamente in extremis - non soltanto a rintracciarla, ma si sono gettati in acqua per salvare la sessantenne. Un intervento tempestivo che ha veramente salvato la donna.  

La sessantenne è stata subito dopo portata, con un'autoambulanza del 118, al pronto soccorso dell'ospedale "San Giovanni di Dio". E' stata ricoverata perché in grave stato di ipotermia, ma non è in pericolo di vita.

La donna, a quanto pare, prima d'arrivare a San Leone ha avvisato un amico di famiglia. L'uomo s'è subito mobilitato, avviando le ricerche. Quando ha trovato la macchina della donna, l'uomo - temendo, appunto, il peggio - ha subito chiamato il 112 e dalla centrale operativa dei militari dell'Arma la prima pattuglia del "Norm" è stata dirottata sul posto. I militari dell'Arma, senza pensarci due volte, si sono gettati in acqua e hanno recuperato la donna - che, a quanto pare, soffrirebbe di depressione - che era già priva di sensi.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Coronavirus

Attualità

Discarica nel piazzale dell'ospedale, Trupia: "Addebiteremo spese bonifica"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento