Cronaca Monserrato

Tentato rapimento a Monserrato? Fratellini in fuga riescono a mettersi in salvo

Due uomini, con un berretto abbassato sul volto, hanno inseguito prima in macchina e poi a piedi i bambini di 12 e 13 anni

Due uomini, con un berretto abbassato sul volto, hanno inseguito prima in macchina e poi a piedi due fratellini. Tentativo di rapimento lungo le strade di Monserrato? Così sembrava essere ieri, circa 18 ore dopo rispetto a quando l’inquietante episodio si è verificato. I bambini di 12 e 13 anni sono riusciti, correndo a perdifiato, a mettersi in salvo, nonostante fossero appunto rincorsi. I genitori, non appena li hanno visti rientrare sconvolti e provati, hanno iniziato a cercare – sempre per le strade del rione periferico di Agrigento – quell’auto “bassa e chiara”, per come è stata indicata dai bambini che non sono riusciti a riconoscere il modello. Non c’è stata, non immediatamente, nessuna chiamata al numero unico di emergenza: il 112. La denuncia, a quanto pare, veniva dato per scontato che doveva essere formalizzata nella giornata di ieri. La polizia, ancor prima che venisse presentata la denuncia, si stava però già interessando al “caso”. Unica e sola la certezza che, ieri, risultava essere stata acquisita: non si trattava di una fake news.

I due ragazzini, a quanto pare, erano usciti di casa per andare al centro commerciale. Sono stati affiancati da un’autovettura, “bassa e chiara” appunto, che ha aperto gli sportelli. Poi – stando sempre a quanto ieri è emerso – i due uomini, con il berretto calato sul volto, hanno inseguito a piedi i due ragazzini che però, a perdifiato, sono riusciti a seminarli infilandosi in un piazzale. Il rientro a casa ha naturalmente consentito loro – ai ragazzi – di tirare un sospiro di sollievo e di sentirsi finalmente protetti e al sicuro. I genitori, increduli, anche loro sotto choc, a quanto pare, per circa 40 minuti, si sono messi in macchina cercando di rintracciare quell’autovettura.

Adesso spetterà comunque alle forze dell’ordine riuscire a fare chiarezza sull’accaduto e soprattutto, laddove possibile, magari aiutati da impianti di video sorveglianza, appurare la presenza o meno di quella misteriosa autovettura. Ieri, nel rione di Monserrato dove si conoscono un po’ tutti, non si parlava d’altro che di questo inquietante episodio. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tentato rapimento a Monserrato? Fratellini in fuga riescono a mettersi in salvo

AgrigentoNotizie è in caricamento