rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Cronaca Palma di Montechiaro

"Tentato omicidio a colpi di pistola", slitta ancora l'audizione dei periti

Prima un problema di salute di uno degli imputati, questa mattina il rinvio è stato provocato dal quinto sciopero degli avvocati penalisti

L'udienza precedente è slittata per un problema di salute del palmese Luigi Bracco, 60 anni, imputato insieme al figlio Giuseppe, 32 anni. Questa mattina, invece, è stato lo sciopero degli avvocati penalisti (il quinto dall'inizio dell'anno) a fare rinviare il processo per tentato omicidio ai danni di Epifanio Cammarata, sposato con la loro figlia e sorella, che avrebbero tentato di uccidere perché mai accettato nella famiglia.

Le indagini della polizia, il 21 novembre del 2014, hanno portato all’ordinanza di arresto. Gli agenti della Squadra Mobile e quelli del commissariato di Palma di Montechiaro hanno avviato le indagini subito dopo il primo attentato. Cammarata, ai primi di agosto, era stato vittima di un tentato omicidio sotto la sua abitazione: in quell’occasione l’uomo ha avuto la prontezza di rifugiarsi dentro il portone del condominio, evitando i colpi e restando illeso.

Il difensore degli imputati, l'avvocato Giovanni Castronovo, ha ottenuto anche una perizia medico-legale e una perizia balistica che sono state eseguite e di cui oggi, in aula, dovevano essere riferiti gli esiti.

Si torna in aula, davanti ai giudici della prima sezione penale, fra sette giorni. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Tentato omicidio a colpi di pistola", slitta ancora l'audizione dei periti

AgrigentoNotizie è in caricamento