Tentata truffa dello specchietto, due casi in mezz'ora al Villaggio Mosè

Nell'era dei social, il "tam tam" si è immediatamente diffuso e, di fatto, ha evitato che i balordi prendessero di mira altri automobilisti

Non soltanto la segnalazione alla centrale operativa dei carabinieri: il 112. Ma anche i social network, Facebook in maniera particolare che ha consentito di far circolare, e in tempo reale, la notizia che – al Villaggio Mosè – erano in azione dei truffatori, quelli dello specchietto. In mezz’ora, i due delinquenti ci hanno provato due volte.

Ma nell’era dei social, non soltanto – per una questione di accortezza e prudenza - i primi due malcapitati automobilisti non sono caduti nella rete, ma il tam tam si è immediatamente diffuso e, di fatto, ha evitato che i balordi mettessero in atto la “classica” truffa. Perché sul social network, da un agrigentino all’altro rimbalzava, l’allert: "Ford Focus di colore blu con due malviventi a bordo".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Due che, appunto, tentavano la “truffa dello specchietto”. Le due vittime prescelte hanno sentito – il copione è praticamente sempre lo stesso – dei rumori sordi e sono stati costretti a fermarsi all’improvviso per cercare di capire cosa fosse effettivamente accaduto. Pare che i malfattori abbiano scagliato qualche sasso contro le due diverse macchine. Non c’è stato però il tempo di mettere in atto il tentativo di truffa visto che, entrambi gli automobilisti, hanno intuito che c’era qualcosa di anomalo, di veramente strano. E’ stata così fatta una chiamata al “112” e i carabinieri non hanno perso tempo: subito è stata avviata la ricerca, lungo le strade del Villaggio Mosè, della sospetta autovettura. Nonostante gli sforzi dei militari dell’Arma però, i due truffatori – vistiti scoperti – hanno fatto perdere ogni loro traccia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Regione, firmata l'ordinanza: centri commerciali e outlet chiusi la domenica pomeriggio e coprifuoco dalle 23

  • Coronavirus: "pioggia" di casi tra Agrigento, Favara, Ribera e Sciacca

  • Coronavirus, boom di contagi fra Licata, Sciacca, Porto Empedocle e Raffadali: anche 2 bimbi e una docente

  • Aumentano i contagi da Covid, sospesi i mercatini settimanali: ecco dove

  • L'ultimo bagno della stagione si trasforma in tragedia: annegato un turista 51enne

  • Coronavirus: boom di contagi in città (+7), Licata (+7) e Canicattì (+10), positivi alunni, docente e operatore: scuole chiuse

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento