menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Minacce per porre fine a un contenzioso", chiesto rinvio a giudizio di un funzionario

Il pubblico ministero Antonella Pandolfi ha sollecitato il processo per l'ingegnere Filippo Napoli, responsabile del settore Infrastrutture del Libero Consorzio

Tentata concussione perchè avrebbe minacciato una coppia di coniugi di Licata di attivare le procedure di revoca dei passi carrabili se non avessero ritirato un'istanza di annullamento di un'asta pubblica.

Lo scrive oggi il quotidiano La Sicilia. Il pubblico ministero Antonella Pandolfi ha chiesto il rinvio a giudizio dell'ingegnere Filippo Napoli, responsabile del settore Infrastrutture del Libero Consorzio. La vicenda risale al 7 ottobre del 2014. Napoli avrebbe tentato di imporre il ritiro di un'istanza di annullamento, relativa alla vendita di un relitto stradale, che era stato aggiudicato ad altri privati e la coppia rivendicava.

Napoli, per convincerli a non dare seguito al contenzioso, avrebbe prospettato di revocare loro le autorizzazioni per la collocazione di alcuni passi carrabili.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Discarica nel piazzale dell'ospedale, Trupia: "Addebiteremo spese bonifica"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Gioca 10 euro e ne vince 2milioni: caccia al fortunato di Cattolica Eraclea

  • Cronaca

    Un agrigentino a "Uomini e donne", Gero Natale debutta su Canale 5

  • Sport

    L'ex "portierone" Daniele Indelicato vola a Dubai: affiancherà Sosa

Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento