Tentano il furto in una villetta, messi in fuga dalle telecamere

Visto l'impianto di video sorveglianza senza neanche provare a forzare porta o finestre, i due sono ritornati sui loro passi e sono scappati a gambe levate

Con il volto coperto, scavalcando la recinzione, sono riusciti ad intrufolarsi nel giardino di una villetta in via Madonna della Rocca ad Agrigento. Verosimilmente avrebbero messo a segno un furto. Ancor prima di tentare l’effrazione di porta o finestre, i due malviventi si sono però accorti che in quella villetta c’era un impianto di video sorveglianza. Grandi e silenziosi “occhi” che, di fatto, hanno provocato il timore – nei due delinquenti - di essere inchiodati.

Ed è per questo motivo, infatti, che, ad un certo punto, senza neanche provare a forzare porta o finestre, i due sono ritornati sui loro passi e sono scappati a gambe levate. Le telecamere hanno però ripreso ogni cosa. I filmati sono stati già acquisiti dalla polizia di Stato che ha avviato le indagini. Perché se è vero che il furto è fallito e, mancando l’effrazione, non si può neanche parlare di tentativo, è vero anche che la violazione di domicilio c’è stata. Eccome. A suffragarla, appunto, sono state proprio le telecamere di video sorveglianza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli agenti della sezione Volanti della Questura, che hanno raccolto la denuncia a carico di ignoti, hanno cercato, fin dal primissimo minuto in cui hanno acquisito la segnalazione, di identificare i due balordi che avrebbero voluto far visita alla villetta di proprietà del quarantenne agrigentino. La polizia, ieri, stava – e nel più fitto riserbo – sviluppando le indagini per provare a dare un nome e cognome ad entrambi i malviventi o anche ad uno solo. Verosimilmente potrebbe trattarsi – visto il modus operandi – di ladri inesperti. Perché dei “professionisti” si sarebbero sincerati, forse quale primo passaggio, della presenza o meno di possibili impianti di video sorveglianza. Ma talvolta le telecamere, specie quelle microscopiche e pertanto non facilmente visibili, incastrano anche chi è un delinquente abituale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emergenza Covid-19, altri due casi in provincia: chiuso ristorante e richiamati tutti i clienti

  • La faida sull'asse Favara-Belgio, scatta l'operazione "Mosaico": raffica di arresti, trovate armi

  • Operazione "Mosaico": duplice tentato omicidio, ecco chi sono i 7 arrestati

  • Coronavirus, ancora positivi in provincia: a Ravanusa i casi salgono a sette

  • Nuova "bomba" d'acqua sull'Agrigentino: strade e ristoranti allagati, albero su auto

  • Il Covid non molla la sua presa: due nuovi casi a Favara, uno a San Biagio e Grotte

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento