rotate-mobile
Polizia / Palma di Montechiaro

Tentano il furto nell'abitazione di un'anziana ma gli va male: due arresti

Avrebbe dovuto essere una vigilia di Natale "fruttuosa" per gli uomini che sono stati però bloccati dagli agenti del commissariato e da quello della Squadra Mobile

Hanno tentato il furto nell’abitazione di un’anziana. Gli è però andata male perché sono stati bloccati dai poliziotti e, trovati anche in possesso di oggetti atti allo scasso, sono stati arrestati in flagranza di reato. Su disposizione del sostituto procuratore di turno, in attesa dell’udienza di convalida, i due palmesi, già noti alle forze dell’ordine, sono stati posti ai domiciliari. 

A finire nei guai – con l’accusa appunto di tentato furto in abitazione, danneggiamento e porto ingiustificato di oggetti atti allo scasso – sono stati: P. I., bracciante agricolo, e S. G. M. di 47 anni. 

I due, verosimilmente, avevano pianificato il colpo ai danni della residenza di un’anziana di Palma di Montechiaro. Avrebbe dovuto essere una vigilia di Natale “fruttuosa” secondo i due delinquenti. Naturalmente non potevano affatto sapere, né tantomeno sospettare, che i poliziotti si stavano occupando – ed in maniera capillare e meticolosa – del controllo del territorio, anche per evitare furti e rapine. E non appena hanno notato strani movimenti da parte dei due, ai danni dell’abitazione, gli agenti del commissariato di Palma di Montechiaro e quelli della Squadra Mobile della Questura di Agrigento sono entrati in azione e hanno bloccato i due palmesi che sono stati trovati, appunto, in possesso di oggetti atti allo scasso. Il “sogno” del fruttuoso furto, per i due, è dunque svanito e si sono ritrovati prima in commissariato dove sono state fatte le procedure d’arresto e poi, entrambi, sono stati accompagnati nelle loro rispettive abitazioni dove, in attesa dell’udienza di convalida, sono stati posti ai domiciliari. I controlli per garantire l’ordine e la sicurezza pubblica, ma anche per prevenire e reprimere furti, scippi e rapine – così come è stato disposto durante un apposito comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, convocato dal prefetto Maria Rita Cocciufa, - andranno avanti fino alla fine delle festività, tanto ad Agrigento quanto nel resto della provincia. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tentano il furto nell'abitazione di un'anziana ma gli va male: due arresti

AgrigentoNotizie è in caricamento