Tennis agrigentino in lutto: è morto Pippo Miccichè

Una vita dedicata allo sport, prima come giocatore e poi come dirigente

Pippo Miccichè

Lutto nel mondo dello sport, è morto Pippo Miccichè. Per tantissimi anni è stato l’emblema del tennis nella provincia avendo ricoperto tutti i ruoli che questo sport prevede. Dapprima giocatore, quando il tennis ad Agrigento era a livello pioneristico nel vero senso della parola, poi come tecnico e infine come dirigente massimo del tennis agrigentino.  

Una vita dedicata allo sport, ma soprattutto alla sua famiglia, alla quale si è letteralmente consacrato, impassibile alle mille difficoltà che ha dovuto superare.

Come insegnante in quasi quarant’anni di carriera ha formato migliaia di studenti agrigentini e in tutti ha lasciato ricordi indimenticabili. Un uomo d’altri tempi, qualcuno lo ha definito, dotato di una dirittura morale assai rara, specie ai nostri giorni.

È stato punto di riferimento per tanti: amici, sportivi, colleghi, conoscenti e soprattutto familiari. È stato un vero privilegio averlo conosciuto e frequentato: mancherà.   

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nave "madre" abbandona barca a pochi metri dall'arenile: è maxi sbarco a Palma

  • Paga una piega ai capelli 150 euro, la parrucchiera: "Non ha voluto resto, mi sono commossa"

  • "Feroce" rissa davanti ad un ufficio postale, la Mobile evita il peggio: tre denunciati

  • Muore al "San Giovanni di Dio", espianto degli organi su una 29enne

  • Amazon a braccia aperte, l'agrigentina Valeria Castronovo: "Ho cambiato vita a 32 anni"

  • Grigliata notturna fra amici e assembramenti: 10 sanzioni

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento