rotate-mobile
Mercoledì, 21 Febbraio 2024
Tribunale

"Fanno entrare cellulari in carcere": a giudizio due trafficanti di droga

La procura manda a processo due detenuti, uno dei quali arrestato dopo un periodo di latitanza, sorpresi con un dispositivo telefonico completo di sim

Trafficanti di droga a giudizio con l'accusa di avere utilizzato in carcere un dispositivo cellulare completo di sim: la procura della Repubblica di Agrigento manda a processo, per l'ipotesi di reato di "accesso indebito a dispositivi idonei alla comunicazione da parte di soggetti detenuti", nuova ipotesi di reato prevista dal codice, due detenuti.

Si tratta di Gabriele Giuseppe Piterà, 40 anni, catanese e Alessio Visicale, 25 anni, di Siracusa. Entrambi erano detenuti al carcere di contrada Petrusa per vicende legate al traffico di droga nella provincia etnea. Piterà, peraltro, ritenuto coinvolto in un vasto giro di spaccio sull'asse Favara-Campania, quando è stato arrestato era latitante. La denuncia nei loro confronti, a conclusione di un controllo della loro cella, è scattata il 2 marzo scorso.

Il pm, adesso, ha disposto la citazione diretta a giudizio e il difensore, l'avvocato Teresa Alba, Raguccia, ha chiesto per entrambi il giudizio abbreviato: il processo si celebrerà il 23 febbraio davanti al giudice Giuseppa Zampino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Fanno entrare cellulari in carcere": a giudizio due trafficanti di droga

AgrigentoNotizie è in caricamento