La copertura del teatro di Eraclea Minoa è pericolosa, affidata la sostituzione

Parte dei pannelli, dopo la recente ondata di maltempo, sono stati divelti dal vento e scaraventati anche a parecchi metri di distanza

Una veduta del teatro di Eraclea Minoa

La copertura provvisoria del teatro di Eraclea Minoa rappresenta un pericolo per l’incolumità dei visitatori dell’area archeologica e per le stesse strutture architettoniche sottostanti. Poco prima della fine dell’anno, il dirigente del Parco archeologico Carmelo Bennardo – a seguito delle segnalazioni arrivate – ha fatto un sopralluogo mirato. La decisione finale è stata una soltanto: occorre intervenire e occorre farlo in somma urgenza.

“La copertura a ventaglio di cantiere, collocata negli anni Novanta, a protezione della cavea del teatro di Eraclea Minoa che doveva essere temporanea, dopo lunghi anni di esposizione agli agenti atmosferici e non avendo mai ricevuto alcun tipo di manutenzione, - hanno scritto dal Parco archeologico Valle dei Templi – ha iniziato ad arrugginire con conseguente dilavamento di materiale ferroso sulle superfici lapidee e con il progressivo indebolimento dei sistemi di fissaggio. A seguito delle avverse condizioni meteo della scorsa settimana, sommate al non ottimale stato di conservazione dei sistemi di fissaggio, parte dei pannelli che costituivano la copertura – prosegue la ricostruzione del Parco archeologico – sono stati divelti dal vento e scaraventati anche a parecchi metri di distanza dal teatro”. L’ente, con procedura di somma urgenza, ha dunque deciso – impegnando la somma di 8.763 euro – di affidare la sostituzione e la messa in opera delle lastre di copertura del teatro di Eraclea Minoa alla ditta di Mistretta, nel Messinese, che attualmente ha in corso dei lavori di restauro e scavi archeologici per conto proprio del Parco Valle dei Templi.

Ma l’ente sta facendo di più perché ha affidato ad una impresa di Barcellona Pozzo di Gotto, sempre nel Messinese, preventivando una spesa di 20 mila euro le analisi a campione sui blocchi per valutarne lo stato di conservazione e le indagini microclimatologiche. Passaggi indispensabili per poter procedere alla progettazione della nuova copertura. “Prima di effettuare la progettazione di un sistema di copertura, che sostituisca la tensostruttura temporanea già peraltro danneggiata, a garanzia e tutela archeologica della pubblica fruizione, occorre redigere una mappatura del degrado delle strutture antiche del teatro per avere piena conoscenza dello stato di conservazione attuale dell’edificio e conseguentemente ai fini del restauro” – ha scritto il Parco archeologico - .

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Adesso, specie dopo che l’ondata di maltempo ha danneggiato la già usurata copertura, qualcosa – anzi più di qualcosa – si muove.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Passeggero della Tua positivo al Covid 19, l'Asp: "Chi ha viaggiato su questo bus ci contatti immediatamente"

  • Boom di contagiati da Covid 19 a Sciacca, adesso sono 29: ci sono anche un neonato e la sua famiglia

  • Coronavirus, salgono ancora i nuovi casi in Sicilia: 8 gli agrigentini contagiati

  • Nuova "bomba" d'acqua sull'Agrigentino: strade e ristoranti allagati, albero su auto

  • Schizza il bilancio dei positivi nell'Agrigentino, ancora casi a Canicattì e Licata

  • Coronavirus, è record di nuovi contagi in Sicilia (+179): 6 per Agrigento, arrivano i primi tamponi rapidi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento