menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto ARCHIVIO)

(foto ARCHIVIO)

Tari non pagata? Per il 2014 e 2015 in arrivo 33 mila accertamenti

Il Municipio sta cercando di recuperare quanto fino ad ora non ha incassato. Un'autentica "guerra" contro l'evasione fiscale che va in parallelo con il tentativo di far tornare a "respirare" le casse comunali

Omessa o infedele dichiarazione? Pagamento non fatto? O fatto in maniera parziale? Sono in corso di notifica, da parte del Comune di Agrigento, ben 11 mila avvisi di accertamento sulla Tari 2015 e 12 mila accertamenti per la Tari 2014. L’invio dei 12 mila accertamenti, alle casse di palazzo dei Giganti, costerà quasi 40 mila euro: 39.900 per la precisione. Mentre per la spedizione di quelli del 2015 – fatta, attraverso le Poste, con raccomandata con ricevuta di ritorno – è stata impegnata la somma complessiva di 38 mila euro. Il Municipio di Agrigento, fra solleciti ed avvisi di accertamento, sta cercando di recuperare quanto fino ad ora non ha incassato. Un'autentica "guerra" contro l'evasione fiscale che va in parallelo con il tentativo di far tornare a "respirare" le casse comunali. Casse che hanno rischiato il dissesto finanziario.

Tari, in arrivo nelle case dei cittadini oltre 22mila avvisi di accertamento

Il Municipio di Agrigento, fra solleciti ed avvisi di accertamento, sta cercando di recuperare quanto fino ad ora non ha incassato. Un'autentica "guerra" contro l'evasione fiscale che va in parallelo con il tentativo di far tornare a "respirare" le casse comunali. Casse che hanno rischiato il dissesto finanziario.

La stessa "strategia" era stata già, del resto, messa in campo negli anni passati, tant'è che - almeno per il recupero dell'Ici – sono state incassate delle somme importanti. Somme che, negli anni passati, hanno permesso ai dipendenti dell'ufficio Tributi d'ottenere l'incentivo. Nel 2016, ad esempio, proprio i dipendenti dell’ufficio Tributi riuscirono a far recuperare la somma complessiva di 856.303 euro oltre ai ruoli coattivi emessi per l'Ici 2010 per un importo di 2.297.147 euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Un aiuto per i più deboli: la Brigata “Aosta” dona beni di prima necessità

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento