rotate-mobile
Giovedì, 30 Maggio 2024
Giustizia amministrativa

"Hanno arrecato disonore alla Questura": il Tar conferma provvedimenti disciplinari contro due poliziotti

I fatti risalgono tutti al 2016 e hanno portato ad una sanzione per gli agenti: in un caso si era fatto pignorare lo stipendio, nell'altro non era rientrato a lavoro

Hanno provocato "disdoro" alla Polizia di Stato o non si sono presentati al lavoro dopo un lungo periodo di malattia: poliziotti subiscono una sanzione disciplinare e, sebbene facciano ricorso, il Tar gli da torto.

I fatti risalgono tutti al 2016, ma le vicende sono tra loro molto diverse. In un caso un agente ha infatti ricevuto una sanzione "con riferimento alla circostanza che, non adempiendo a un proprio debito, aveva determinato l’avvio di una procedura esecutiva che aveva coinvolto l’Amministrazione, quale terzo pignorato, procurandone disdoro”. In un altro caso, invece, il poliziotto dopo 30 giorni di malattia non era rientrato al lavoro. Aveva infatti atteso altre 24 ore per farlo e questo, secondo la Questura, senza giustificazione.

In entrambi i casi gli agenti si sono rivolti al Tar e, in entrambi i casi, i giudici amministrativi hanno dato loro torto, ritenendo le misure adottate congrue e fondate da un punto di vista dell'iter adottato ma anche del merito. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Hanno arrecato disonore alla Questura": il Tar conferma provvedimenti disciplinari contro due poliziotti

AgrigentoNotizie è in caricamento