"Tangenti all'Agenzia delle Entrate", il direttore regionale: "Funzionario licenziato ha ammesso i fatti"

Conclusa la deposizione di Pasquale Stellacci: "Tascarella ci disse che si era fatto consegnare un pc per risparmiare sull'Iva"

Pasquale Stellacci

“Il licenziamento del funzionario Vincenzo Tascarella è stato deciso perché ha fatto delle ammissioni in occasione del procedimento disciplinare, per il resto l’accertamento poteva anche essere annullato ma non ci si può certo prendere un pc in cambio”.

Con la deposizione di Pasquale Stellacci, direttore regionale della Sicilia dell’Agenzia delle Entrate, arriva al giro di boa il processo scaturito dall’inchiesta “Duty free”, a carico di dodici persone accusate di avere messo in piedi un giro di tangenti, sotto forma di regalie anche di entità modeste o favori di altra natura, in cambio di annullamenti di sanzioni tributarie. Stellacci, nelle ultime due udienze, rispondendo al pubblico ministero Emiliana Busto e al difensore di Tascarella, l’avvocato Salvatore Pennica, ha ricostruito alcuni segmenti dell’indagine.

Tascarella, che per questi fatti finì in carcere, è accusato di corruzione, falso e abuso di ufficio. In particolare, sostiene la Procura, avrebbe favorito l’annullamento di una sanzione tributaria all'imprenditore Salvatore La Porta, titolare della Metalmeccanica, in cambio della sponsorizzazione di 6 mila euro alla polisportiva Invicta Amagione di cui era istruttore nel tempo libero, di una cassetta di gamberoni e di un personal computer che gli sarebbe stato dato dal consulente del lavoro Antonio Vetro. Secondo il direttore regionale l’annullamento dell’accertamento, sul piano tecnico, poteva anche essere condivisibile. Resta il punto centrale dell’eventuale “baratto”. “Tascarella – ha aggiunto Stellacci rispondendo all’avvocato Pennica – ci disse che il computer lo aveva acquistato da Vetro per avere un’agevolazione sull’Iva”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia, traffico di droga e politica: scatta l'operazione "Oro bianco": 12 arresti, ecco i nomi

  • Fiumi di droga, estorsioni, minacce e il "braccetto" con la politica: ecco i dettagli dell'operazione "Oro bianco"

  • Scontro fra due auto nella zona industriale, muore impiegata 62enne

  • Rimorchio si sgancia da tir e travolge auto: due feriti, uno in gravi condizioni

  • Coronavirus, quasi duemila contagi in 24 ore (+79 in provincia): la Sicilia presto sarà "zona rossa"

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento