rotate-mobile
Cronaca

"Tagliavano droga davanti a bimbo di 3 anni", secondo patteggiamento

Dopo la madre del piccolo, anche l'amico trentenne raggiunge l'accordo col pm per l'applicazione della pena

Un anno e otto mesi di reclusione e la sospensione condizionale della pena. Il ventinovenne romeno Alexandru Lungu, arrestato il 19 giugno insieme a un'amica di tre anni più giovane, mentre tagliava della cocaina per prepararla allo spaccio, patteggia la pena. I carabinieri li avevano sorpresi, in un'abitazione nei pressi dello stadio, mentre confezionavano la droga davanti a un bimbo di 3 anni, figlio della ragazza.

"Tagliava cocaina davanti al figlio di 3 anni", 26enne patteggia e torna libera

Nei giorni scorsi la donna era tornata libera. Il difensore, l'avvocato Gianfranco Pilato, ha concordato con il pm Gloria Andreoli un patteggiamento a un anno e otto mesi di reclusione. Trattandosi di una pena inferiore ai due anni, per la quale può essere concessa la sospensione condizionale, il gip - accogliendo la richiesta del difensore - aveva revocato la misura degli arresti domiciliari.

La stessa procedura è stata seguita per Lungu: la pena concordata, anche in questo caso di un anno e otto mesi, è relativa anche a un secondo procedimento per accuse analoghe che era stato aperto in precedenza a suo carico. L'avvocato Pilato ha già presentato, pure per Lungu, un'istanza di revoca della misura, che sarà valutata dal gip nelle prossime ore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Tagliavano droga davanti a bimbo di 3 anni", secondo patteggiamento

AgrigentoNotizie è in caricamento